Trapani, “uniti per il futuro” su acquisizioni strade private utilizzate ad uso pubblico

UN ATTO DI INDIRIZZO AL SINDACO DI TRAPANI PER L’ACQUISIZIONE AL DEMANIO COMUNALE DI STRADE PRIVATE UTILIZZATE AD USO PUBBLICO

strada privata

TRAPANI 25 MAR. – I Consiglieri comunali di Trapani del gruppo “Uniti per il Futuro”, Girolamo Fazio, Franco Ravazza e Giuseppe Ruggirello, hanno presentato all’Amministrazione comunale un atto di indirizzo con il quale chiedono che entro il 31 dicembre prossimo vengano acquisite al patrimonio comunale le strade private utilizzate ad uso pubblico, previa acquisizione del consenso da parte degli attuali proprietari, con priorità per quelle ubicate in prossimità di insediamenti abitativi e quelle in cui la stessa amministrazione ha realizzato opere di urbanizzazione primaria, come gli impianti di pubblica illuminazione.

Vi sono numerose strade, soprattutto nelle frazioni, che sono di proprietà privata, ma da decenni sono utilizzate ad uso pubblico. In alcune di queste strade, tra l’altro, il Comune ha realizzato gli impianti di pubblica illuminazione e, in taluni casi, anche altre opere di urbanizzazione primaria. Si è creata una situazione paradossale: nelle strade private sono stati realizzati nel tempo gli impianti di illuminazione, di cui i cittadini hanno usufruito, ma l’Amministrazione dal momento che le strade sono, appunto, private, non può fornire l’energia elettrica e pertanto, in molte zone, ha disattivato l’illuminazione, con le conseguenti proteste da parte dei cittadini, che si sono visti, da un giorno all’altro, privare dell’illuminazione pubblica.

La legge consente agli Enti locali di acquisire alla proprietà comunale porzioni di terreno utilizzate ad uso pubblico, previa acquisizione di consenso da parte dei proprietari. La precedente Amministrazione aveva avviato il percorso per procedere all’acquisizione di alcune di queste strade, avendo ottenuto anche la disponibilità dei proprietari a cedere le aree, ed aveva sollecitato ripetutamente i settori competenti ad intervenire.

Ad oggi però, l’iter non è stato definito. Per questo motivo i Consiglieri di “Uniti per il Futuro” hanno presentato l’atto d’indirizzo che impegna “l’Amministrazione comunale e per essa il Sindaco ad impartire precise direttive ai dirigenti dei settori competenti, affinché provvedano celermente e comunque entro il termine del 31 dicembre 2013 all’acquisizione del patrimonio comunale delle strade utilizzate ad uso pubblico, con priorità di quelle ubicate in prossimità degli insediamenti abitativi e quelle in cui la stressa Amministrazione ha realizzato opere di urbanizzazione primaria, previa acquisizione del consenso da parte degli attuali proprietari”. Con lo stesso atto d’indirizzo i Consiglieri impegnano l’Amministrazione “a definire, entro lo stesso termine del 31 dicembre, i procedimenti di declassifica automatica delle strade provinciali che attraversano centri abitati, ai fini dell’acquisizione al patrimonio comunale”.

redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: