SANTA NINFA, 15 LUG. –  Sarà presentato  martedì 18 luglio, alle 19, nella “sala delle teste” del museo «Cordio», il romanzo di Saverio Cancilleri «Un’eredità inaspettata» (nella foto la copertina del volume stampato da Aletti editore). Ad organizzare la manifestazione è il Comune, che l’ha inserita nel cartellone degli appuntamenti estivi.
«Un’eredità inaspettata» è l’opera seconda di Cancilleri, nato a Santa Ninfa nel 1940, ex dirigente del Comune, oggi in pensione e fin da piccolo appassionato dalla scrittura. Il romanzo è ambientato nell’immaginario paesino di Santa Rita, nell’entroterra siciliano, dove il sindaco Girolamo Montano è chiamato, da un misterioso personaggio, ad amministrare un’immensa fortuna che dovrà essere equamente ripartita tra i suoi concittadini. Il sindaco, ben remunerato per l’incombenza, finisce però per cedere alle lusinghe del suo braccio destro (il segretario Scarpati) e alla propria cupidigia. Sarà a quel punto che diverrà protagonista di una vicenda sempre più intricata il funzionario comunale Giovanni Carboni, rimasto fin lì in secondo piano ma vero deus ex machina della storia.
Al termine della presentazione ci sarà un rinfresco per i partecipanti.