SANTA NINFA, 08 AGO –  La ventiduesima edizione della sagra della salsiccia si è chiusa domenica sera con i tradizionali giochi pirotecnici che, poco dopo la mezzanotte, hanno illuminato il cielo della cittadina collinare. Decine di migliaia di visitatori hanno affollato il centro belicino nelle due serate della kermesse gastronomica, evento clou dell’estate santaninfese organizzato dal Comune con il patrocinio dell’Unione dei comuni del Belice e la collaborazione dei produttori e dei commercianti locali. Nei 53 stand (un record) allestiti lungo l’asse viario che “sale” da viale Pio La Torre a viale Piersanti Mattarella, è stato possibile degustare, oltre alla salsiccia arrostita accompagnata da un bicchiere di vino, numerosissimi prodotti della cucina locale: dalla pecora bollita alla trippa, dalle busiate alle arancine, dai cannoli alle cassatelle di ricotta, dalle pannocchie arrostite alla frutta di stagione. Ad allietare i presenti, poi, l’esibizione di numerosi gruppi musicali locali e artisti di strada.
«Santa Ninfa –  commenta soddisfatto il sindaco Giuseppe Lombardino – ha dimostrato ancora una volta di essere una cittadina ospitale e laboriosa; gli sforzi di tutti sono stati ricompensati». Nei prossimi giorni si tireranno le somme anche per quanto riguarda la ricaduta economica della sagra. Affari d’oro anche quest’anno per produttori e commercianti locali; le due serate hanno portato nelle loro casse decine di migliaia di euro. Un modo, anche questo, per creare economia con un investimento finanziario minimo da parte del Comune.
La salsiccia di Santa Ninfa, prodotta da più di un secolo seguendo una lavorazione esclusivamente artigianale, si è confermata prodotto gastronomico d’eccellenza, apprezzata da migliaia di visitatori e turisti. Da più di vent’anni il Comune la promuove con una sagra estiva che è anche occasione per unire buon cibo, vino di qualità, folklore e intrattenimento. (Nella foto un momento della sagra numero ventidue)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *