Mazara. “Noi … ci differenziamo”

Concluso il progetto 

MAZARA, 06 APR – “Voglio ringraziare gli alunni e tutto il personale docente e non docente degli istituti che hanno aderito al progetto per  l’entusiasmo con il quale lo hanno portato avanti. Un grazie sentito anche al dott. Vito Di Giovanni e Vincenzo Impastato per l’idea e per la fattiva collaborazione che hanno fornito per portare avanti il progetto e all’arch. Liliana Ingenito per il sostegno all’iniziativa. Dopo aver spiegato ai ragazzi degli istituti scolastici la differenza tra le varie tipologie di rifiuti per incentivare la cultura della differenziata, e per far comprendere l’importanza che un sistema di raccolta differenziata ha nelle dinamiche di vita di tutti i giorni, oggi abbiamo voluto dare un riconoscimento formale per i progetti realizzati”.

Lo ha detto l’Assessore alla Pubblica Istruzione, Adele Spagnolo, intervenendo stamani in una gremita aula magna della Scuola Boscarino, per il convegno conclusivo del progetto ‘Noi…Ci Differenziamo”.

Il progetto di sensibilizzazione ambientale è nato da un’idea di Vito Di Giovanni, responsabile Servizi di Belice Ambiente Spa in liquidazione ed è stato subito condiviso dall’Assessore comunale alla Pubblica Istruzione Adele Spagnolo. Ha partecipato alla realizzazione del progetto e all’individuazione dei vincitori la locale sezione della Pro Loco, nella persona dell’arch. Liliana Ingenito.

“Abbiamo premiato, simbolicamente, gli Istituti Pirandello e Grassa con il primo e il secondo premio – ha continuato l’Assessore -, ma questo riconoscimento va a tutte le scuole, gli alunni, il personale docente e non docente che si è prodigato per la riuscita dell’iniziativa. ‘Noi … ci differenziamo’ – ha concluso Spagnolo – verrà sicuramente ripetuto negli anni futuri perché è doveroso da parte nostra far crescere la cultura del rispetto dell’ambiente attraverso la raccolta differenziata”.

Il progetto ha coinvolto inizialmente le scuole di competenza comunale quali: la Scuola Media Grassa; il III Circolo Didattico ‘Baldo Bonsignore’; l’Istituto comprensivo “Boscarino-Castiglione”; l’Istituto Comprensivo ‘Paolo Borsellino’, il I Circolo Didattico ‘Daniele Ajello’; il Circolo Didattico G.B. Quinci; l’Istituto Comprensivo ‘Luigi Pirandello’. Ha aderito inoltre l’Istituto Commerciale F. Ferrara e l’IPSIA. Gli elaborati degli alunni sono attualmente esposti presso l’atrio dell’Istituto Boscarino.

“Nelle scuole – ha aggiunto il dott. Vito Di Giovanni, responsabile Ufficio ARO Mazara e ideatore del progetto – sono stati realizzati laboratori creativi nei quali i ragazzi dopo aver recuperato scarti di rifiuti non organici li hanno trasformati in opere artistiche. Grazie inoltre a delle compostiere – ha continuato Di Giovanni – gli alunni hanno potuto verificare il riutilizzo che può essere fatto con il rifiuto organico e a sua trasformazione in Compost”.

Non sono mancate nel corso dell’anno visite guidate all’impianto Comunale di Raccolta di Via Marsala per far conoscere agli alunni l’inizio del ciclo dei rifiuti.

[redazione]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: