Mazara, Aggiudicato il progetto “La città dei bambini”

Finanziamento di 243 mila euro per azioni educative e di sostegno in favore di minori

Interno collegio dei gesuiti

MAZARA, 06 MAG – “La nostra Amministrazione, capofila del ‘Distretto socio-sanitario D 53’, si conferma ai primi posti in Sicilia per ottenimento di finanziamenti finalizzati ad azioni in favore delle fasce sociali meno abbienti e con difficoltà. L’aggiudicazione della gara per l’attuazione del progetto ‘La Città dei Bambini’ ci consentirà di rafforzare l’azione educativa e di sostegno a studenti minori che hanno bisogno di un ausilio didattico e psicologico”.

Lo ha detto il Sindaco di Mazara del Vallo on. Nicola Cristaldi, annunciando l’imminente attuazione del progetto “La Città dei Bambini”. Il dirigente del I Settore comunale dott.ssa Maria Gabriella Marascia ha firmato la determina di approvazione dei verbali di gara che riguardano il progetto “la Città dei Bambini”. Il servizio, a seguito di bando di gara, è stato aggiudicato alla Società Cooperativa “La Valle Verde” Onlus di Mazara, capogruppo dell’associazione temporanea d’imprese con la società cooperativa sociale Medea onlus di Monreale, per l’importo di € 227.760,24 riguardante la spesa incomprimibile per costo del personale, oltre IVA, comprensivi di 3 mila euro per oneri sulla sicurezza e di 3.026,71 euro per spese di gestione, oltre IVA, già soggette al ribasso offerto del 50%.

“Con il finanziamento di 243 mila euro che siamo riusciti a recuperare dalla riprogrammazione dei fondi nazionali delle politiche sociali – ha aggiunto l’Assessore al Bilancio Vito Billardello – attueremo il progetto ‘La Città dei Bambini’ in collaborazione con le Istituzioni scolastiche, che prevede due azioni: la prima sarà effettuata direttamente nelle scuole dove un’equipe di psicologi, educatori ed assistenti sociali opererà in raccordo con le stesse Istituzioni scolastiche; la seconda azione, che per la prima volta sarà attuata a Mazara e nei comuni del Distretto (Salemi, Vita e Gibellina) consiste nell’intervento di educatori specializzati direttamente nel domicilio dei minori che necessitano di un aiuto domestico nel recupero didattico e di un supporto in attività extra didattiche”.

L’azione nelle scuole avrà una durata di 24 settimane, quella domiciliare avrà una durata di 40 settimane. Entrambe saranno attivate all’inizio del prossimo anno scolastico 2016/2017.

I minori verranno individuati in raccordo tra l’equipe specializzata e le Istituzioni scolastiche, naturalmente in raccordo con le famiglie che devono svolgere un ruolo importante nel recupero scolastico dei loro figli. Per Mazara del Vallo l’assistenza domiciliare interesserà una ventina di minori.

[redazione]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: