Annunci

LA NAVE DI MARAUSA VERRA’ ESPOSTA AL BAGLIO ANSELMI DI MARSALA

 IL DECRETO FIRMATO DALL’ASSESSORE ANTONIO PURPURA: GRANDE SODDISFAZIONE DEL SINDACO

nave_oneraria_romana

MARSALA, 11 SET – La nave romana, rinvenuta nel mare di Marausa, sarà custodita ed esposta al pubblico nel Baglio Anselmi di Marsala. La notizia è ufficiale. L’Assessore regionale ai Beni Culturali e all’Identità Siciliana, Professor Antonio Purpura, ha infatti apposto il suo nulla osta al provvedimento di movimentazione e di assegnazione dei legni della nave romana, predisposto dal Dirigente Generale dello stesso Assessorato Dottor Gaetano Pennino (prot. 43037 dell’11 settembre 2015). “Sono davvero soddisfatto di questa bella notizia – sottolinea il Sindaco Alberto Di Girolamo. Avevo perorato questa assegnazione quando mi incontrai in campagna elettorale con l’Assessore Purpura. Il mio ringraziamento, oltre che al titolare dell’Assessorato ai beni culturali, è rivolto anche a tutti coloro che si sono adoperati affinché questo prezioso reperto venisse custodito in quella che poi è la sede tecnica più idonea e cioè quella di Baglio Anselmi. Un ringraziamento particolare mi corre l’obbligo di farlo nei confronti dell’on. Antonella Milazzo che da deputato regionale della nostra Città ne ha seguito passo passo l’evolversi della vicenda”. I legni della nave romana in atto a Salerno, dove sono stati sottoposti a una minuziosa opera di restauro, verranno dunque trasferiti al Baglio Anselmi e custoditi nella struttura del Museo archeologico Lilibeo, diretto dalla dottoressa Maria Luisa Famà. Nella nota di assegnazione della Regione, indirizzata oltre che alla Famà anche al prof. Sebastiano Tusa, Sovrintendente del Mare per la Sicilia, viene precisato che la decisione di custodire i resti della nave romana nel Museo marsalese, accanto a quelli della nave punica, fa seguito anche ad una apposita riunione tenutasi lo scorso 31 agosto presso il Dipartimento dei Beni Culturali quando proprio Tusa prospettò le soluzione più idonea per la corretta conservazione del reperto e per la adeguata esposizione al pubblico. I legni restaurati della Nave romana di Marausa nelle prossime settimane verranno trasportate dai laboratori della ditta legni e Segni della memoria Spa di Salerno al Museo baglio Anselmi sotto la vigilanza della Sovrintendenza del mare che dovrà garantire la salvaguardia del bene culturale di inestimabile valore.

[redazione]

[useful_banner_manager banners=21 count=1]

Annunci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Preference Center

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: