Campobello: deve stanziare 30.000 euro per l’operativita’ dell’aereoporto di Birgi.

ryanairErice, 18 Lug.- Ha voluto dare il buon esempio e, comunque, indicare la strada da seguire per garantire il prosieguo dell’operatività della compagnia aerea Ryanair al “Vincenzo Florio” di Trapani Birgi. E così l’ amministrazione comunale di Erice, confermando l’impegno del sindaco Giacomo Tranchida, ha stanziato, per l’azione di co-marketing che coinvolge tutti i Comuni del territorio e la Camera di Commercio, una seconda trance di 30 mila euro, che va ad aggiungersi alla prima di pari importo, della complessiva quota di 120 mila euro che è a carico del Comune della Vetta.
Un adempimento, quello delle erogazioni, seppure parziali, che hanno svolto, inoltre, sono i Comuni di Paceco, San Vito Lo Capo e Buseto Palizzolo.
L’accordo di co-marketing, firmato dalla Camera di Commercio e dalla società “Airport Marketing Service Limited” che gestisce il marketing di Ryanair, prevede una contribuzione di 2 milioni di euro all’anno per 3 anni. Queste le quote: Camera di Commercio e Comuni di Trapani e Marsala 300 mila euro ciascuno; Comuni di Castelvetrano, Favignana, San Vito 160 mila; Comuni di Castellammare del Golfo, Erice, Mazara del Vallo 120 mila; Comune di Valderice 90 mila; Comune di Alcamo 60 mila; Comuni di Custonaci e Petrosino 45 mila; Comuni di Calatafimi, Campobello di Mazara, Paceco, Pantelleria e Salemi 30 mila; Comuni di Buseto Palizzolo, Gibellina, Partanna, Santa Ninfa 20 mila e Comuni di Poggioreale, Salaparuta e Vita 5 mila.I versamenti sarebbero dovuti avvenire trimestralmente, dunque in quattro soluzioni. Ma il ritardo dei Comuni più grossi, che godono peraltro, di importanti ritorni sul piano economico dall’attività dell’aeroporto, ha creato un serio allarme tra gli operatori turistici che già avrebbero registrato un calo del 30-40% rispetto all’anno scorso.
Ieri una folta ed agguerrita delegazione del Movimento “Turismo & Territorio” ha chiesto spiegazioni al presidente della Camera di Commercio, Giuseppe Pace, anche in relazione alla scelta dell’Ente camerale di non partecipare all’assemblea dei soci dell’Airgest che ha approvato il bilancio 2013 (la Camera di Commercio possiede il 2% della società di gestione dell’aeroporto) pur sottolineando che “appare più grave l’assenza della Regione che detiene il 49% di Airgest”.
Chiarito che quella di non partecipare all’assemblea dei soci è stata una scelta non personale di Pace ma frutto di un dibattito interno alla giunta camerale, è stato poi ribadito che, comunque, non ha alcuna attinenza con l’accordo di co-marketing che complessivamente si intenderebbe rispettare. E da qui un successivo confronto del presidente della Camera di Commercio.

Fonte: Gds.it

Un pensiero riguardo “Campobello: deve stanziare 30.000 euro per l’operativita’ dell’aereoporto di Birgi.

  • 19 luglio, 2014 in 18:53
    Permalink

    La comunità di Campobello viene tassata di 30 mila euro senza la ben minima ricaduta visto che non esiste nessun collegamento pubblico con l’aeroporto di Trapani.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: