Campobello, colpi di sole, riflessioni accaldate

uomo immagine

Dopo dodici lustri di vita vissuta, ogni tanto ti accorgi che molti avvenimenti, circostanze, fatti e vicissitudini, oggi le vivi  in maniera diversa di quando eri giovane e ti viene il dubbio se tutto questo è da addebitare alla tua galoppante senilità, oppure alla società di oggi molto più complessa, frenetica e poco attenta a quelle tradizioni che hanno plasmato tante altre passate generazioni.  La nostra realtà cittadina, si può condensare in un campionario di grandi e piccole contraddizioni. Viviamo un momento di grave crisi socio – politico – economico, ebbene la risposta al quesito sulle soluzioni da adottare, secondo alcuni è : Colliri un minni pozzu pigghiari, di colliri si mori ! (Non posso prendermi arrabbiature, di arrabbiature si muore). Allora quando nelle nostre frazioni balneari, ci ritroviamo al cospetto di mini discariche, che in maniera eufemistica chiamiamo “cassonetti”, quando spariamo a zero sulla mancanza di acqua e poi trasformiamo le fontanelle pubbliche in “docce” a cielo aperto, con relativo contorno schiumoso dell’ultimo ritrovato in fatto di igiene personale, quando perdiamo il senso della misura nel volere imporre ad altri indirettamente comportamenti che in pratica condizionano l’altrui libertà, non arrabbiatevi ne và della vostra salute. A pensarci bene e forse la cosa migliore. Se oltre alle problematiche igienico – sanitarie, si  dovesse aggiungere il fatto di avere visto in altri Comune festeggiare il 25 aprile (festa della liberazione), la festa del Santo Patrono (S.Vito 15 giugno), e noi NO, potrebbe farci bollire di rabbia: un vi pigghiati colliri. Iemuninni a mari e a settembri ni riparlamu. 

redazione

 

Un pensiero riguardo “Campobello, colpi di sole, riflessioni accaldate

  • 1 Luglio, 2013 in 15:17
    Permalink

    Avete perfettamente ragione di collari si mori e non ne vale la pena. Buone vacanze a voi della redazione di campobellonews e grazie per il servizio che regalate ai cittadini.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: