Sciortino: “Obbedisco – questo sintetizza il mio senso delle Istituzioni!”.

CALATAFIMI-SEGESTA, 13 APR – È quanto dichiara il sindaco di Calatafimi Segesta, dott. Vito Sciortino, a cui stamane è stato notificato il decreto, derivato dalla legge regionale n.6 dello scorso 29 marzo, che comporta la decadenza di sindaco e giunta in caso di scioglimento del consiglio comunale per mancata approvazione del bilancio nei termini. Effetto di un parere del CGA, il Consiglio di Giustizia Amministrativa.

“Obbedisco” e nulla più. Il Sindaco Sciortino non vuole dichiarare altro, a parlare sono però le cose realizzate in questi tre anni di Amministrazione. Vito Sciortino venne eletto sindaco il 26 maggio 2014.

L’ultimo atto riguarda il piano paesaggistico-ambiti 2 e 3. Nonostante la spada di damocle che pendeva sulla sua amministrazione, il Sindaco accompagnato dall’Arch. Francesco Scandariato in rappresentanza dell’Ufficio Tecnico Comunale, il 12 aprile scorso si è presentato all’appuntamento presso l’Assessorato Regionale dei Beni Culturali ed Ambientali per condividere con i dirigenti della Regione un percorso che servisse a mitigare l’impatto del recente “piano paesaggistico-ambiti 2 e 3” pubblicato lo scorso 3 marzo e rivelatosi fortemente limitante per le prospettive di sviluppo del suo territorio. Un incontro fruttuoso e che ha portato a due importanti ed immediati risultati.

Ma il decreto giunge anche alla vigilia di un importante appuntamento per Calatafimi Segesta. Da due anni infatti, l’Amministrazione Sciortino aveva ripreso le Rappresentazioni estive di Segesta con grandi risultati, in termini di immagini e di presenze al Teatro antico di Segesta.

Era già pronto il cartellone e le date di questa terza stagione estiva del – Calatafimi Segesta Festival, Dionisiache 2017 – tanti gli impegni già presi, questo decreto di fatto blocca tutto con buona pace delle migliaia di persone che già da due mesi chiedono di poter assistere alle rappresentazioni teatrali.

Nel pomeriggio in Comune c’è stato il passaggio di consegne tra l’ormai ex sindaco Vito Sciortino e il Commissario straordinario dott. Giovanni Impastato, nominato dalla Regione che si è insediato nella mattinata.

[redazione]

[useful_banner_manager_banner_rotation banners=7,35 interval=1 width=400 height=400]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *