A GIBELLINA LA SETTIMANA DEL PIANETA TERRA

UN RICCO PROGRAMMA DI EVENTI CON UNA VISITA ALLA RISERVA NATURALE DI SANTA NINFA

BANNER

GIBELLINA, 12 OTT – Gibellina sarà protagonista de La Settimana del Pianeta Terra, la più imponente di promozione delle Geo–Scienze che vedrà insieme, in tutto il territorio nazionale, più di seicento ricercatori che incontreranno la gente comune alla quale si apriranno geo–siti, siti archeologici nuovi, musei di Scienze della Terra. Il Geoevento “I RIFIUTI…UNA RISORSA” che si terrà a Gibellina, in provincia di Trapani, sabato 24 e domenica 25 ottobre 2015, vuole fornire alla comunità del Belice un’occasione per riflettere sull’uso smodato delle risorse, contribuire a produrre percentuali elevate di riciclaggio e sensibilizzare sulla necessità di avere impianti moderni e diffusi sul territorio e disincentivare il ricorso alle discariche. Due intense giornate di laboratori didattici per bambini, workshop, seminari, proiezioni, escursioni, degustazioni e giochi a tema organizzati in collaborazione con l’Ordine Regionale dei Geologi di Sicilia, Legambiente, Il Comune di Gibellina e l’associazione culturale Officina 146. In programma anche un affascinante viaggio sul Cretto di Burri e nella Riserva Naturale Grotta Santa Ninfa, con la sua cavità carsica, in cui è stato realizzato uno dei più riusciti esempi di riconversione naturalistica di una discarica di inerti. Così il tema del trattamento dei rifiuti, dalla produzione allo smaltimento, torna a essere un tema centrale nella vita quotidiana di ognuno di noi: ragionare sul ciclo integrato dei rifiuti, sulle direzioni stabilite dalla comunità internazionale, sulla complessità della gestione delle discariche e sulla importanza della diffusione della cultura del riciclaggio è un modo per contribuire, sin da bambini, a proteggere l’ambiente, ad adottare misure per il trattamento dei rifiuti domestici, a ragionare in termini di prevenzione della produzione del rifiuto, di preparazione per il riutilizzo, di riciclaggio, di smaltimento. “Cosa è il Cretto di Burri a Gibellina vecchia? E’ una delle più grandi esperienze al mondo di riutilizzo creativo di rifiuti generati dalla distruzione di un terremoto. Gibellina fu completamente rasa al suolo – sostiene Gioacchino De Simone, assessore all’Ambiente a Gibellina – e quelle stesse macerie hanno dato lo spunto per la realizzazione dell’opera di land art di Alberto Burri, un gigantesco monumento alla morte che ricostruisce un centro storico che non c’è più e lo consegna alla memoria. Un’opera realizzata interamente con le macerie del terremoto nel punto esatto in cui c’erano le case”. A cavallo tra i territori di Gibellina e Santa Ninfa una discarica di materiale inerte è stata completamente trasformata in Riserva Naturale con tanto di ecoresort. La Settimana del Pianeta Terra condurrà anche in questi luoghi. “La Riserva Naturale Grotta di Santa Ninfa – dice Antonella Fontana dell’Associazione Culturale “Officina 146” Gibellina – rappresenta uno dei più riusciti esempi di conversione di discarica di materiale inerte in risorsa ambientale. Ad esempio è possibile entrare nella Grotta Carsica estesa per 1,5Km o ammirare la Valle del Biviere”. Il progetto “Settimana del Pianeta Terra” è stato costruito e ideato da Silvio Seno dell’Università di Pavia e Rodolfo Coccioni dell’Università di Urbino.

Tutto il programma con tutti gli eventi è su www.settimanaterra.org

Gioacchino De Simone – Assessore all’ambiente del Comune di Gibellina – Tel 320196625 Antonella Fontana – Associazione Culturale “Officina 146” Gibellina – Tel 3460705317

[redazione]

[useful_banner_manager_banner_rotation banners=3,4,7,8,10,11,20,21 interval=2]

 

3 pensieri riguardo “A GIBELLINA LA SETTIMANA DEL PIANETA TERRA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: