Annunci

Trapani. Dai domiciliari al carcere: avrebbe commesso furto nei locali della Soprintendenza dei Beni Culturali

REDAZIONE, 03 GEN – Questa mattina, i militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Trapani hanno dato esecuzione ad un ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Trapani nei confronti di KADROLLI Ramadan kosovaro classe 93 (nella foto), in atto sottoposto al regime degli arresti domiciliari per il furto commesso nei locali della Soprintendenza dei Beni Culturali nella centralissima via Garibaldi nel maggio scorso.

In quella circostanza, il tempestivo intervento dei militari del Nucleo Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Trapani ha, scongiurato un ingentissimo danno all’Ente Provinciale di Trapani, permettendo così ai dipendenti di poter svolgere le loro delicatissime mansioni.

L’arrestato al termine delle formalità di rito veniva tradotto presso il carcere “Pietro Cerulli”

Annunci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *