Si ‘impadronisce’ di un ufficio postale: 3 euro per ‘comprare’ il posto a turno

Impediva l’accesso a chi non pagava

poste italiane

PALERMO, 08 MAR – Due euro per ‘comprare’ il biglietto del turno di accesso alle poste, 3 per ottenere un biglietto che consenta di scavalcare una parte di turno e a chi non aderiva alle richieste veniva fisicamente impedito di entrare nell’ufficio postale, prendere regolarmente il proprio turno ‘gratis’ e fare le proprie operazioni allo sportello dopo la normale coda.

Un pregiudicato 42enne palermitano si era letteralmente impadronito del turno di accesso ad un ufficio postale di Viale Regione siciliana nella zona di Corso Calatafimi a Palermo. Era lui che senza nessun titolo e in modo del tutto illegittimo arrivava alle poste per primo la mattina, prelevava decine di biglietti dalla macchina elimina code e poi li rivendeva al costo anche di tre euro ciascuno e stabilendo, in base il prezzo pagato, chi avrebbe scavalcato la coda e chi l’avrebbe attesa per intero.

Per ristabilire la normalità è stato necessario l’intervento della polizia. Gli agenti del commissariato porta Nuova, in borghese, si sono dovuti fingere normali utenti per verificare quanti accadeva. Quando è stato loro impedito lì’accesso all’ufficio postale si sono identificati ed hanno fermato il pregiudicato che in mezza mattina di un giorno qualsiasi aveva già incassato ben 80 euro con questo sistema.

L’uomo è stato fermato e denunciato a piede libero. Sotto sequestro i soldi ed i ‘pizzini’ usati per il turno di accesso.

[fonte: BlogSicilia]

[useful_banner_manager banners=19 count=1]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: