Santa Ninfa. Trattamenti sanitari per i capi di bestiame: avviso agli allevatori 

SANTA NINFA. Anche quest’anno l’amministrazione comunale, considerata la notevole presenza di capi di bestiame nel territorio e la crisi che ha investito il settore zootecnico, ha deciso di finanziare un trattamento antiparassitario e contro le malattie infettive per bovini, ovini e caprini, andando così in soccorso degli allevatori. Nello specifico è stato previsto un trattamento sanitario per le parassitosi broncopolmonari e gastrointestinali di bovini e ovini e la vaccinazione per le clostridiosi (batteri che possono portare alla morte) degli ovini. Per l’intervento, in bilancio è stata prevista una somma di 8.000 euro.  I piani di lotta alle parassitosi non rientrano tra i compiti del Servizio veterinario: per questa ragione interviene il Comune. Il trattamento sanitario è finalizzato al miglioramento delle produzioni zootecniche, che nel territorio belicino raggiungono punte di eccellenza. L’intervento, riducendo i parassiti intestinali, influenza positivamente lo stato di salute degli animali e si traduce in un miglioramento delle produzioni di carne e latte.
Un avviso a firma del sindaco Lombardino informa gli allevatori locali che possono presentare, entro l’8 giugno, all’ufficio Attività produttive, la richiesta per rientrare nel piano sanitario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: