Ryanair cancella il volo aereo: 180 passeggeri viaggiano da Treviso a Palermo in autobus

Nessuna possibilità di tornare in Sicilia in aereo perché i voli erano pieni. La rabbia dei passeggeri: “Trattati come animali”

REDAZIONE, 24 DIC -Ryanair cancella il volo e i passeggeri sono costretti a viaggiare in autobus da Treviso a Palermo. La compagnia low cost irlandese ha annullato il volo di venerdì notte senza preavviso e ha offerto ai 180 passeggeri rimasti a terra il viaggio in autobus e traghetto. Diciannove ore per arrivare dal Veneto alla Sicilia. Ma perché il volo è stato cancellato? I piloti e il personale di bordo di Ryanair hanno accumulato troppe ore di volo e si devono fermare.

Tutti i voli per la Sicilia pieni – Inevitabilmente sono esplose le polemiche. Secondo quanto riporta la Tribuna di Treviso, i passeggeri hanno cercato soluzioni alternative con gli aerei, ma dato il periodo natalizio, i voli erano tutti pieni e i biglietti esauriti. Dopo la notte in albergo  i passeggeri sono tornati all’aeroporto Canova ma anche stavolta niente volti per Palermo.

La rabbia dei passeggeri: “Trattati come animali” – “Il pullman è stata l’unica soluzione che ci hanno proposto, all’inizio non ci volevamo credere – ha raccontato un passeggero al quotidiano veneto -. Non tutti hanno accettato. Poi però abbiamo capito che non c’erano alternative. Per la maggior parte siamo cittadini siciliani che vogliono tornare a casa per Natale, con i voli tutti pieni e poco tempo a disposizione non c’era molto da scegliere. E così siamo saliti su due pullman diversi. Quello che è successo è vergognoso a questa compagnia aerea è stato permesso di trattarci come animali. Siamo persone, non possiamo farci 18 ore di pullman quando abbiamo pagato per un biglietto aereo”.

fonte: Tiscali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: