Pizzo alle imprese dai 500 ai 3mila euro: 10 arresti nell’agro aversano

reparto-aversa-carabinieri-300x175

AVERSA, 04 MAG – Nelle prime ore della mattinata odierna, nella provincia di Caserta, i Carabinieri del Reparto Territoriale di Aversa stanno eseguendo un provvedimento di custodia cautelare, emesso dal GIP del Tribunale di Napoli, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di 10 indagati ritenuti responsabili di associazione di tipo mafioso ed estorsione aggravata dal metodo mafioso. L’indagine, ha consentito, tra l’altro, di fare luce su numerosi episodi di estorsione perpetrati in danno di diversi operatori economici, realizzati attraverso la pretesa di somme di denaro comprese tra i 500 e i 3.000 Euro, in prossimità delle canoniche festività di Natale, Pasqua e Ferragosto.

GLI ARRESTATI

  1. CIRILLO Raffaele nato a Napoli 17.03.1984;
  2. TAMBURRINO Lorenzo, detto ò topo, nato ad Aversa il 9.07.1984
  3. BARBATO Giuseppe, detto Peppe cascione, nato a Napoli il 20.06.
  4. PICCOLO Renato nato a San Cipriano d’Aversa il 7.06.1973
  5. VITIELLO Bartolomeo, detto Bartolo, nato a Villaricca il 04.07.1982
  6. CHIANESE Luigi, detto Giggino ò santo, nato ad Aversa il 10.11.1967;
  7. CHIANESE Pietro, detto ò figlio du santulillo, nato a Villaricca il 20.09.
  8. DI SARNO Vincenzo, detto cenzino provolone, nato a Parete il 30.08.1964
  9. CHIANESE Francesco, detto ò santulillo, nato a Parete l’11.09.1960;
  10. DI MARTINO Domenico, detto mimmo ò biondo, nato ad Aversa il 7.08.1989

[redazione]

[useful_banner_manager banners=15 count=1]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: