Annunci

Peschereccio di Mazara del Vallo sequestrato in Tunisia

 MAZARA, 20 AGO –  Il peschereccio  mazarese Pindaro è stato sequestrato da una motovedetta tunisina  mentre si trovava nel Canale di Sicilia, al limite delle zona  denominata «Mammellone». Ne ha dato notizia il presidente del  Distretto produttivo per la pesca Cosvap, Giovanni Tumbiolo.  «Attualmente – ha detto  Tumbiolo – il peschereccio sta navigando verso il porto di Sfax.  Sembrerebbe che al momento del fermo non sia stata usata alcuna  violenza verso l’equipaggio. Ho già attivato i canali  diplomatici affinchè si giunga al più presto al suo rilascio». Il peschereccio Pindaro ha a bordo sette uomini, di cui tre  mazaresi, tra i quali il comandante Vito Perniciaro, e quattro  tunisini. L’armatore è Matteo Giacalone.

fonte: http://www.gds.it

Annunci

Un pensiero riguardo “Peschereccio di Mazara del Vallo sequestrato in Tunisia

  • 20 agosto, 2013 in 17:32
    Permalink

    Trovo inaudito e quanto mai assurdo che noi accogliamo (giustamente o ingiustamente, le mie opinioni in questo spazio non servono a nessuno) milioni di persone provenienti dal territorio africano dandogli sostegno, cibo e perchè no anche qualche speranza e loro invece per ringraziarci ci sequestrano proprio come dei terroristi. Politici maledetti sedetevi a tavola per parlare di queste benedette acque territoriali oltre che delle vere problematiche, lasciate stare la legge sul femminicidio (importantissima ma non adesso), lasciamo stare i matrimoni gay (giusti ma non necessari) L’ Italia è completamente saldata in una morsa che ci soffocherà tra pochi anni.
    AIUTIAMOCIIIIIII.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: