Pesce non tracciato: sequestri e sanzioni a Trapani

Pesce non tracciato: sequestri e sanzioni nelle aree esterne del mercato ittico di Trapani

TRAPANI, 15 SET – Un’operazione interforze realizzata dalla Capitaneria di Porto, dai Carabinieri e dalla sezione annona della Polizia municipale di Trapani ha permesso il sequestro di un ingente quantitativo di prodotto ittico non tracciato.

I controlli si sono svolti nelle mattinate del 6 e del 14 settembre nelle aree esterne al mercato ittico al dettaglio. Il personale operante ha contestato violazioni amministrative con sanzioni per 3.927 euro complessivi ed ha eseguito cinque sequestri amministrativi .
In particolare, sono state elevate 2 sanzioni per un totale di euro 3.000,00 ed operati 2 sequestri di 130 chili complessivi di prodotti ittici di dubbia provenienza in violazione alla normativa comunitaria di settore e 3 sanzioni per un totale di euro 927 per lo svolgimento dell’attività di vendita in assenza della prescritta autorizzazione.
Il prodotto di dubbia provenienza, a seguito di visita da parte del veterinario dell’Asp di Trapani, è stato dichiarato non destinabile al consumo umano e portato in discarica per la distruzione.
L’operazione si colloca nell’ambito delle azioni di contrasto alle attività commerciali prive delle prescritte autorizzazioni e di controllo a tutela delle diverse articolazioni della filiera della pesca, dei consumatori e dei lavoratori del settore.

[redazione]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: