Omicidio suicidio nel milanese: uomo ammazza la compagna e si spara in testa

Il dramma nel pomeriggio di giovedì a Rho. A dare l’allarme è stata la mamma dell’uomo

Un colpo di pistola per la sua compagna. Un altro per lui. Omicidio suicidio a Rho, dove un uomo di 38 anni, un cittadino italiano pregiudicato, ha ucciso la sua fidanzata – una donna di 53 – e si è poi tolto la vita. 

Teatro del dramma, che si è consumato nel pomeriggio di giovedì, è stata la casa in via Ticino nella quale viveva la coppia.

Stando a quanto appreso, a dare l’allarme è stata la mamma del 38enne, preoccupata perché il figlio non rispondeva più al telefono. Quando la donna si è recata nell’appartamento ha trovato l’uomo e la compagna distesi sul divano, già entrambi morti. 

Secondo quanto finora ricostruito dagli investigatori, l’assassino avrebbe sparato un colpo di pistola alla testa della vittima e si sarebbe poi tolto la vita nello stesso modo. Nella sua mano destra i militari hanno trovato una revolver calibro 38 special, detenuta illegalmente, con all’interno cinque colpi, due dei quali esplosi. 

Il lavoro dei carabinieri prosegue ora per ricostruire le ultime ore prima del dramma e la vita dei due: sembra che lui non avesse un’occupazione e che lei lavorasse come commessa. 
[fonte e foto: milanotoday]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: