Morto a Marsala Rosario Parrinello il “Capitano”, l’ultimo partigiano in vita in provincia di Trapani

E’ morto, a Marsala, l’ultimo dei partigiani fino a ieri ancora in vita in provincia di Trapani. Si tratta di Rosario Parrinello, nato il 2 gennaio 1918. A darne notizia è una nota della presidenza provinciale dell’Anpi: “Ancora giovanissimo, militare, l’8 settembre del 1943 – si legge – non ci pensa due volte da che parte stare e si arruola nelle formazioni partigiane, divisione Garibaldi Nino Nannetti, brigata Cacciatori delle Alpi, che ha operato nel Cadore. Come tutti i partigiani assume un nome di battaglia: ‘Capitano’. Il partigiano Parrinello è stato tra i fondatori dell’Anpi di Marsala nel 1949. Con la rinascita della sezione Anpi di Marsala nel 2012 ha assunto la vice presidenza onoraria”. Rosario Parrinello, si sottolinea, era “l’ultima testimonianza di quel glorioso nuovo rinascimento italiano che fu la lotta partigiana per dare la democrazia al nostro Paese”. Se ne ricorda, inoltre, “il suo eroismo e il suo esempio da trasmettere ai giovani”. Nel 2016, è stato insignito di medaglia dall’allora ministro della Difesa, Roberta Pinotti. Prima della Resistenza, Parrinello partecipò anche alla battaglia di El Alamein. Ex bottaio e agricoltore, era vedovo dal 2006, tre figli, sei nipoti e tre pronipoti. E’ stato amante della vita e anche della “buona tavola”. Fino a qualche anno, fa fumava e a pranzo beveva mezzo bicchiere di “alto grado”, il vino tipico delle campagne marsalesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: