Mazara. Armi e munizioni: il fiuto di “Lillo” incastra pregiudicato mazarese 55enne

REDAZIONE, 19 GEN – I Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo, con il contributo delle Unità Cinofile dei Carabinieri di Palermo, hanno svolto nella giornata del 18 gennaio 2017 un mirato servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato alla contrasto del fenomeno della detenzione illecita di armi e munizioni.

In tale quadro, i Carabinieri della Stazione di Mazara del Vallo, guidati dal Luogotenente Maurizio Giaramita e coadiuvati, sul campo, dal fiuto del pastore tedesco “ Lillo” in servizio presso i Cinofili dei Carabinieri,  hanno eseguito delle mirate perquisizioni domiciliari all’esito delle quali è stato tratto in arresto Castelli Pietro, pregiudicato mazarese 55 enne, responsabile del reato di detenzione illegale di ara clandestina e munizioni.

I Carabinieri di Mazara del Vallo, giunti presso l’’abitazione del CASTELLI, dopo Una minuziosa perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto, occultate nella cucina e nella camera da letto, nonché presso altri immobili nella disponibilità del Castelli, un fucile “a canne mozze” cal. 12, una pistola clandestina del tipo competitiva e modificata artigianalmente per incamerare ed esplodere cartucce  comuni da sparo del tipo  cal. 9, nonché numeroso munizionamento di vario calibro, tra cui cartucce per fucile cal. 12,  cartucce cal. 9 per pistola, cartucce e bossoli  cal. 6,35,    ogive cal. 6,35, cartucce a salve cal. 380 K.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: