Marsala: Multato per sosta vietata, ambulante scaraventa a terra la merce

frutta e verdura scaraventata a terra
 

Raffica di controlli della polizia municipale nel quartiere: altri 19 commercianti abusivi sono stati sanzionati

 

MARSALA, 07 APR. –  Un ambulante sosta più del consentito in una via del quartiere Sappusi, fermato dai vigili urbani si lancia in una seria di ingiurie contro gli agenti e scaraventa a terra gli ortaggi in vendita, il commerciante è stato denunciato, altri 19 sono stati sanzionati perché abusivi e la merce esposta sottoposta a sequestro.

Non è certo la prima volta che un commerciante fermato dai vigili urbani, si arrabbia e scaraventa frutta e verdura lungo la strada. Già lo scorso febbraio un venditore di ortofrutta aveva compiuto un atto simile in via Solferino, nei pressi di via Mazzini. La vicenda ha un altro precedente che risale a circa quattro anni fa quando un ambulante multato in via Trapani, davanti all’istituto Garibaldi, ha gettato decine di chili di frutta sull’asfalto per dimostrare il suo dissenso al sequestro della merce. Nel corso degli ultimi controlli dei vigili urbani la reazione a dir poco irritata del venditore, fermato dalla squadra annona, ha puntato l’attenzione sulla sempre più diffusa pratica di non rispettare la legge della vendita ambulante che prevede lo spostamento ogni due ore di almeno 400 metri.

Ma dal comando della polizia municipale chiariscono: “Il nostro compito è far rispettare la legge che consente la sosta in uno stesso posto per due ore e non oltre. Da qui è scattata la sanzione, il sequestro e la denuncia all’autorità giudiziaria”. Nel corso dell’operazione antiabusivismo messa in campo dagli uomini della squadra annona diretta dal comandante della polizia municipale Vincenzo Menfi sono in 19 ad essere stati colti in fallo. Nella sola mattinata di ieri in tre sono stati fermati in contrada Strasatti: si tratta di due venditori di pesce e uno di ortaggi. In tutto, nelle ultime settimane, sono stati elevati verbali pari a circa 5,900 euro. Quanto alla merce sequestrata, si tratta di circa 90 chili di pesce e 500 chili di frutta, verdura e ortaggi di stagione venduti senza licenza.
Occhi puntati alla sicurezza dei consumatori, tutta la merce sequestrata, sia il prodotto ittico che generi ortofrutticoli, essendo sprovvisti di visto sanitario sono stati avviati alla distruzione. Battuto tutto il territorio comunale, le zone più gettonate dagli abusivi, sono le vie Tunisi, Mazzini, Falcone, Crispi, oltre alla piazza del Popolo, alle aree destinate al mercato rionale e alla piazza Fiera di contrada Strasatti.

di Chiara Putaggio – gds.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: