Annunci

Lo scandalo hard di Palermo. A denunciare sono stati gli adulti

filmini-hard-400x215

PALERMO, 23 MAR – Il video che ritrae alcuni studenti di un liceo linguistico e di un liceo artistico palermitani che fanno sesso è stato consegnato alla polizia postale da alcuni adulti che se lo sono trovati sul loro smartphone nell’applicazione WhatsApp.

Preoccupati perché per loro si potrebbe rischiare una pesante incriminazione per detenzione e scambio di materiale pedopornografico, si sono presentati agli agenti della Polpost facendo scattare l’inchiesta. Gli agenti stanno ancora indagando ma nelle scuole palermitane frequentate dalle studentesse e dagli studenti ripresi nei filmati tutti riconoscono i protagonisti di questa squallida vicenda.

Il ‘regista’, il ‘cineoperatore’, i protagonisti dei filmini hard che sono stati visti da migliaia di studenti in pochi giorni. Tutti giovanissimi che fanno parte di una comitiva che trascorre il sabato pomeriggio al Giardino Inglese, villa al centro di Palermo.

E ieri c’è stata la resa dei conti. Una mega rissa sedata dall’arrivo di carabinieri e della polizia che hanno diviso gli studenti e i genitori di alcune delle ragazze intenti a picchiare chi, secondo loro, aveva messo in giro il video. Una lezione per il presunto regista finito in ospedale a Villa Sofia, con alcune contusioni e escoriazioni in tutto il corpo. Lo hanno trasportato i sanitari del 118 dopo che carabinieri e poliziotti lo hanno strappato dalle mani di chi voleva farsi giustizia per uno scandalo che sta segnando la vita di alcune ragazzine.

Una di queste, per la vergogna, si è cancellata da Facebook per non subire ulteriori attacchi e pesanti apprezzamenti anche via internet. Nessuna violenza in quei filmati. Chi li ha visti dice che guardano anche dritti nell’obiettivo. Prima ripresi in un bagno in una discoteca poi in una camera da letto. Sembra che in entrambi i casi i protagonisti avessero bevuto tanto alcool.

fonte: BS.it

Annunci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: