[Guardia Costiera] Trapani. Pesca di frodo: sequestrati 500 ricci di mare

TRAPANI, 11 APR – Nella pomeriggio di ieri, personale militare delle unita’ navali della capitaneria di porto di trapani, ha proceduto al sequestro di circa 500 ricci di mare a carico di pescatori di frodo.
La dipendente motovedetta cp 579 uscita per attivita’ di vigilanza ha intercettato all’imboccatura del porto di trapani una piccola imbarcazione da diporto condotta da soggetti gia’ noti per violazioni della normativa sulla pesca sportiva.
Nel corso del controllo sono stati rinvenuti a bordo del natante n. 3 retini contenenti circa 500 esemplari di echinodermi appena raccolti destinati alla vendita illegale sul territorio trapanese.
I predetti echinodermi erano stati presumibilmente raccolti nelle acque antistanti le isole egadi.
I ricci, ancora vivi, sono stati rigettati in mare dalla stessa unita’ navale della guardia costiera.
L’attivita’ di controllo ha portato, oltre al sequestro del pescato, all’elevazione di n° 1 processo verbale amministrativo per un ammontare di 4.000 euro di sanzione amministrativa pecuniaria.
Si tratta del secondo intervento in pochi giorni degli uomini della Guardia Costiera in materia di pesca di frodo dei ricci di mare a tutela della risorsa ittica dall’azione indiscriminata dei pescatori abusivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: