Dalla comunità al carcere per tentata rapina ed estorsione

REDAZIONE, 02 AGO – I Carabinieri della Stazione di Valle di Maddaloni (CE), presso la comunità terapeutica “Leo onlus”, di quel centro, hanno eseguito un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale  di Nola  nei confronti di Papa Francesco, cl. 1993 (nella foto),  residente ad Acerra (NA), in atto sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari presso la citata struttura.

Per l’uomo è stata disposta la detenzione in carcere, dovendo espiare  pena di anni anni 3, mesi due e giorni 23 di reclusione in quanto ritenuto responsabile dei reati  tentata estorsione e rapina, commessi nel comune di Acerra nel 2016.  Papa Francesco è stato accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: