MAZARA, 05 GEN – I Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo (Nucleo Operativo e Radiomobile, Stazione di Mazara del Vallo e Mazara Due), unitamente a personale della Compagnia di Intervento Operativo del XII Battaglione Carabinieri Sicilia, hanno svolto nella giornata del 4 gennaio un maxi-servizio di controllo del territorio tra il centro storico, le aree periferiche e quartiere di Mazara Due.
Tale servizio è stato svolto per il contrasto del fenomeno dei reati contro la persona, del patrimonio e l’illecita cessione a terzi di sostanza stupefacente.
I reparti operanti, all’esito dello stesso, traevano in arresto per l’ipotesi di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, Billardello Alessandro, mazarese, 23 enne.
Nella disponibilità del giovane, presso il suo domicilio, veniva rinvenuta sostanza stupefacente del tipo marijuana per circa 70 grammi, della quale parte suddivisa in dosi, materiale per il confezionamento della sostanza, un bilancino di precisione e la somma di 285 euro, tutto prontamente posto sotto sequestro dagli operanti.
Lo stupefacente sequestrato immesso nel mercato illegale avrebbe fruttato la somma di 1000 euro circa.
Terminati gli accertamenti di rito, il giovane è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida presso il Tribunale di Marsala.
Nel medesimo servizio, presso le aree periferiche di Mazara, gli equipaggi dell’Aliquota Radiomobile hanno deferito in stato di libertà un quarantenne di Gibellina per il reato di ricettazione, trovato in possesso di un’autovettura provento di furto e un tunisino 50 enne di Mazara del Vallo, il quale aveva nella sua disponibilità una bicicletta risultata essere stata derubata. Sia la macchina che la bici sono state restituite ai legittimi proprietari.
Nell’ambito dei servizi volti a garantire una maggiore sicurezza stradale, si è inoltre proceduto allo svolgimento di diversi posti di controllo sulle vie di comunicazione principali, identificando oltre 100 persone a bordo di 70 veicoli elevando svariate contravvenzioni al Codice della Strada. Veniva inoltre deferito in stato di libertà per guida sotto l’influenza dell’alcol, un trentenne romeno sorpreso alla guida con un tasso alcolemico superiore al limite consentito dalla legge
Il servizio coordinato, che ha avuto riscontri positivi in termini di controlli sul territorio, verrà ripetuto nelle prossime settimane, al fine di incrementare ulteriormente il contrasto ai reati contro la persona e il patrimonio sulla pubblica via (scippi, borseggi, rapine e furti).

[redazione]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *