Castelvetrano, sigilli al Bar Mojito

DIA-logoCASTELVETRANO 21 FEB. – Chiuso il Bar Mojito di Via Sapegno 9 a Castelvetrano. La chiusura è stata fatta su disposizione del Tribunale di Trapani, sezione Misure di prevenzione.  “L’attività commerciale – si legge nel dispositivo – è sottoposta a confisca giudiziaria“. L’amministratore giudiziario indicato è l’avvocato Raimondi di Palermo. Lorenzo Catanalotto, il proprietario, è attualmente imputato a Marsala nel processo che ha preso il via dall’operazione “Golem 2″ su una rete di presunti favoreggiatori di Matteo Messina Denaro, capo della mafia in provincia di Trapani. E’ ritenuto l’autore dell’attentato incendiario ai danni del consigliere comunale di Castelvetrano, Pasquale Calamia. Nel corso del processo è stato esaminato il ruolo di Catanalotto all’interno della famiglia mafiosa di Castelvetrano, e i suoi rapporti con Salvatore Messina Denaro, fratello di Matteo, definiti “frequenti e confidenziali”.

fonte. Marsala.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: