CASTELVETRANO: ARRESTATI PADRE E FIGLI PER FURTO DI LEGNA

REDAZIONE, 21 GEN – Nella giornata di ieri, intorno alle ore 17:00, zona Poggioreale (TP), i militari della dipendente Stazione Carabinieri sotto la guida del Comandante, MAsUPS Giovanni Ferraro, unitamente a quelli di Salaparuta, con a capo il M.C. Antonio Marino, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, traevano in arresto ANCONA Vincenzo cl. 50, e i figli ANCONA Costantino cl. 75 e ANCONA Vito cl.82 nati e residenti in paesi della provincia di Palermo.
I predetti venivano sorpresi, dai Carabinieri, sul terrapieno della s.p. 59, mentre asportavano – previo taglio dagli alberi di eucalipto ivi insistenti – vario legname, di proprietà del libero consorzio comunale di trapani.
Gli arbusti erano posti nei pressi del ciglio della strada, non solo con finalità ornamentali ma anche al fine di evitare smottamenti del terreno in caso di intemperie, assicurando la corretta viabilità su un importante arteria di comunicazione.
All’arrivo dei militari i tre avevano già tagliato e caricato legna per un peso complessivo di circa 200 kg. La refurtiva veniva interamente recuperata e restituita all’avente diritto. Il danno arrecato, ancora da quantificare, non risulta coperto da assicurazione.
Gli arrestati, dopo le formalità di rito e su disposizione della competente A.G. venivano rimessi in libertà, in attesa di decreto di fissazione udienza di convalida.
La presenza dell’Arma dei Carabinieri con le proprie unità operative di base – le Stazioni – anche nei centri più piccoli e demograficamente meno incisivi, resta sinonimo di legalità e assicurazione di sicurezza.

[useful_banner_manager banners=3 count=1]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: