Annunci

Campobello, Semidistrutta dalle fiamme isola ecologica

Questo slideshow richiede JavaScript.


CAMPOBELLO, 14 GIU – Un incendio di vaste proporzioni ha semidistrutto nel tardo pomeriggio di ieri l’isola ecologica di Via Calatafimi a Campobello di Mazara. Le fiamme, sprigionatesi, per cause da accertare, e propagatesi a circa metà della struttura, hanno letteralmente divorato una serie di campane per la raccolta differenziata, lasciando come documentato dalle immagini, tutto il loro contenuto bruciato all’interno della recinzione. A pagare lo scotto di uno dei tanti incendi, gli alberi di cipressi che costeggiano la recinzione. Si deve al mancato cambio di orientamento dei venti se la parte principale dell’isola è rimasta indenne dall’attacco delle fiamme. Ad assistere impotenti le forze dell’ordine che hanno atteso invano per ore l’arrivo dei Vigili del Fuoco, impegnati a spegnere incendi in altre località. Per questioni organizzative interne, l’isola ecologica gestita dall’Ato Belice è chiusa da diversi mesi. Paradossalmente, il funzionamento a pieno regime della struttura con la presenza di container per la raccolta differenziata, avrebbe sicuramente creato gravi problemi anche ai siti agricoli vicini.

[di Aldo Licata – foto: G. Calamusa]

[useful_banner_manager_banner_rotation banners=3,4,7,8,9,20,21 interval=2]

Annunci

13 pensieri riguardo “Campobello, Semidistrutta dalle fiamme isola ecologica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *