Annunci

Campobello. Condannato 60enne campobellese: avrebbe truffato zia e cugino

REDAZIONE, 09 GEN – Il giudice monocratico Bruno Vivona del Tribunale di Marsala,  ha condannato a otto mesi di reclusione e ad 800 euro di multa, nonché anche ad un risarcimento danni da quantificare davanti al Tribunale civile, il 60enne campobellese A. I., giudicato colpevole di truffa in danno di una zia e di un cugino.

Secondo l’accusa, e adesso anche secondo il giudice di primo grado, l’uomo avrebbe truffato la zia V. I. e il figlio di questa, S. D. N., entrambi costituitisi parte civile.

I fatti risalgono al 2012, quando, secondo l’accusa, il parente, si sarebbe appropriato “con artifizi e raggiri” di denaro e preziosi della zia e del cugino. Quest’ultimo, per altro, disabile fisico, essendo affetto da sclerosi multipla. In più occasioni, infatti,il 60enne, si sarebbe fatto consegnare denaro e gioielli dai due parenti sostenendo che erano per il pagamento di imposte e tasse per la successione del defunto marito della donna.  In sede civile, verrà chiesta la restituzione di circa 80 mila euro e del controvalore dei gioielli.

Annunci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *