Alcamo. Arrestata badante bulgara per maltrattamenti lesioni e minacce

Nella notte tra lunedì e martedì appena trascorsi i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Alcamo hanno tratto in arresto per il reato di maltrattamenti, lesioni e minacce la badante C.A. bulgara classe 64.

A seguito di richiesta di intervento presso la locale Centrale Operativa da parte di cittadini che udivano urla disumane provenire dall’appartamento vicino i militari dell’Arma si precipitavano presso l’abitazione segnalata da dove continuavano a provenire forti urla e rumori anomali.

Fatto ingresso all’interno della casa dell’anziana donna i militari operanti notavano sin da subito le pessime situazioni cui versava la donna la quale presentava evidenti escoriazioni e lividi sulle braccia e, vista l’età, richiedevano immediato l’intervento di un ambulanza, mentre la C.A., non curante della presenza dei Carabinieri, continuava a minacciare di morte e sputare contro la donna che le era stata affidata.

La vittima veniva pertanto immediatamente trasportata presso il locale ospecives ove veniva riscontrata affetta da “traumi alle braccia” e dimessa con prognosi di gg. 7.

Constatato che tali episodi di violenza si verificavano da diverso tempo, visto l’atteggiamento posto in essere in presenza dei militari la C.A. veniva tratta in arresto e, al termine delle formalità di rito tradotta presso la casa circondariale Pagliarelli di Palermo a disposizione dell’A.G.

Nella giornata di ieri l’arresto veniva convalidato ed applicata la pena della misura cautelare del divieto di dimora nel comune di Alcamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: