Acquistano champagne con carta clonata, arrestati dai carabinieri

Il titolare si è visto addebitare 10.000 euro di spese non sue

Carabinieri (1)

 

ROMA, 03 GEN – I carabinieri della stazione Roma San Lorenzo in Lucina hanno arrestato un cittadino romeno di 50 anni ed uno egiziano di 61, entrambi con precedenti, con l’accusa di possesso ingiustificato di carte di credito. L’arresto è avvenuto a seguito di una breve attività d’indagine, avviata dai militari dopo la denuncia di clonazione di una carta di credito, sporta da un cittadino americano, nella capitale per turismo, che si è visto addebitare sul proprio conto corrente oltre 10.000 euro per acquisti di varie bottiglie di champagne, vini pregiati e profumi fatti in vari negozi della città. I carabinieri, grazie alle immagini delle varie attività dove sono stati effettuati gli acquisti, sono risaliti all’identità dei due malfattori, risultati già sottoposti alla misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. A questo punto i militari hanno atteso che i due si recassero in caserma per firmare e li hanno arrestati. A seguito della perquisizione personale sono stati trovati in possesso di un’altra carta di credito clonata, di 450 euro in denaro contante e varie confezioni di profumi, appena acquistati. Dopo l’arresto i due truffatori sono stati accompagnati in caserma, in attesa del rito direttissimo.

askanews

[useful_banner_manager banners=19 count=1]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: