CONTATTI

Aldo Licata Editore lavocecritica@gmail.com  +39 (0) 3389180202
Vito Licata Direttore di testata lavocecritica@gmail.com   +39 (0) 3387012113
 

5 pensieri riguardo “CONTATTI

  • 5 Febbraio, 2013 in 21:42
    Permalink

    Ciao Aldo, sono Gaspare Abbate…visito più volte al giorno qst sito ed è estremamente interessante…se volessi scrivere un articolo, è possibile pubblicarlo…una specie di collaborazione? in caso ne parliamo…fammi sap…ciao Aldù

    Risposta
  • 21 Aprile, 2014 in 13:05
    Permalink

    complimenti sito molto bello , chiaro e leggibile. Ho letto la storia scritta dal bravissimo Max Firreri dell’affondamento del cargo italiano “Capua” affondato il 27 aprile del 43 dinanzi ai faraglioni di scopello

    Risposta
  • 20 Settembre, 2014 in 21:19
    Permalink

    Salve sono Tango cucciolo tipo Dogo Argentino. Mi sono perso oggi 20 settempre 2014 nei pressi di Viale Rsorgimento – Campobello di Mazara – Vorrei tornare a casa mia chi mi vede può telefonare per piacere al 0924 47639 oppure 328 3730688

    Risposta
  • 17 Gennaio, 2015 in 13:12
    Permalink

    Ciao tutti… Complimenti per il fantastico sito… È utilissimo. Visto che Vivo in Svizzera più volte al giorno leggo le notizie su Campobello… Così mi sento più vicino al mio paese… Volevo darvi un consiglio… Visto che sempre più giovani usano le app. Sarebbe molto utile se il vostro sito lo fareste diventare una app.
    Cordiali saluti
    Adriano.

    Risposta
  • 23 Maggio, 2020 in 18:41
    Permalink

    L’infame mano che perpetrò il misfatto,
    forse ha scalfito il nostro coraggio,
    tramutando nel miraggio
    quell’orgoglio che della mentalità sicula e solo un imbroglio.
    Di veder riscattar finalmente
    agli occhi del mondo questa
    martoriata isola dal presente
    immondo.
    Dove ormai come massi
    sì è assuefatti a tutto quel
    che per noi decidon gli altri.
    Ma scavando nel mio cuore
    dilaniato dal rancore,
    spero ancor vi sia
    un altro Giovanni Falcone.
    Che restituisca una certezza,
    all’ancor gente onesta,
    La qual più non può e non
    vuol creder ad una classe
    politica infetta,
    che della mafia è l’arma prediletta.

    Questo il mio ricordo di un uomo eccezionale , che credeva che la Sicilia non è solo mafia

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *