Domenica delle Palme con la Polizia di Stato

polizia_di_stato

TRAPANI 22 MAR. – In occasione della “Domenica delle Palme” presso la Cattedrale di Trapani e le principali Chiese di Marsala, Mazara del Vallo, Alcamo, Castellammare del Golfo e Castelvetrano, personale della Polizia di Stato distribuirà delle brochure contenenti informazioni utili per la sicurezza dei cittadini e la difesa dalle più diffuse forme di reato. L’iniziativa, ampiamente condivisa da S.E. Mons. Alessandro Plotti, Vescovo di Trapani e da S.E. Mons. Domenico Mogavero, Vescovo di Mazara del Vallo, si inquadra in un più ampio progetto di miglioramento delle generali condizioni di sicurezza nel territorio della nostra Provincia che rappresenta l’obiettivo primario della missione istituzionale delle Forze di Polizia, della Polizia di Stato in particolare.   I livelli di sicurezza, infatti, vengono ormai diffusamente percepiti come un parametro fondamentale per misurare concretamente anche la qualità della vita della collettività: ecco perché la “domanda di sicurezza” dei cittadini si è progressivamente estesa dall’originaria richiesta di protezione dell’incolumità fisica, della proprietà e di altri beni, alla salvaguardia di un più ampio panorama di interessi (l’ambiente, la salute…..ecc).   Il cittadino si aspetta, in buona sostanza, l’affermazione di un circuito virtuoso di legalità di più ampia portata, affidata ad interventi integrati delle varie Istituzioni e delle Forze sociali interessate.   Stiamo assistendo, in questo periodo, ad una preoccupante ed esponenziale crescita dei reati predatori (furti, furti in abitazione, borseggi e scippi, furti di autoveicoli, rapine, rapine in abitazione, truffe) che incidono direttamente su beni personali e si riflettono, in determinate circostanze e per le modalità utilizzate, sulla sfera privata. La soluzione di tali problematiche diventa di assoluta priorità quando interessa le fasce più deboli della nostra società, soprattutto le donne, gli anziani ed i bambini: accanto ad una azione repressiva dispiegata dalle Forze di Polizia non c’è dubbio che si avverte il bisogno anche di una maggiore consapevolezza dei possibili rischi cui tutti siamo esposti, con particolare riferimento proprio alle categorie più deboli. La semplice conoscenza dei rischi che insidiano la nostra sicurezza non è, però, sufficiente se si sopravvalutano le capacità di attenzione, percezione e reazione in grado di cogliere i “pericoli in agguato”, persino nelle mura domestiche, che insidiano la nostra vita. Proprio per migliorare l’attenzione e, di conseguenza, i livelli di sicurezza, la Questura di Trapani ha ritenuto che l’illustrazione ordinata di tali considerazioni, affidata ad esperti del settore, possa contribuire a migliorare le cose: per difendersi dai moderni “predoni di antica vigliaccheria”, l’arma migliore è, ancora oggi, una buona dose di attenzione e diffidenza e, soprattutto, l’adozione di misure preventive volte a scongiurare il rischio di furti in casa, borseggi, truffe e raggiri di vario tipo, ma anche atti di violenza in generale, di cui risultano vittime soprattutto gli anziani, le donne ed i bambini. Sono stati, pertanto, predisposti alcuni opuscoli contenenti precauzioni e suggerimenti finalizzati a migliorare la prevenzione dei furti e delle rapine in abitazione o commessi ai danni di esercizi commerciali, delle truffe in danno degli anziani e del quanto mai attuale problema dello “stalking” nei confronti delle donne. Tali brochure contengono anche i riferimenti telefonici e web cui rivolgere segnalazioni e denunce. Il contenuto degli stessi verrà illustrato da personale specializzato della Questura ai cittadini che frequentano le chiese della Diocesi, nel corso delle affollate celebrazioni religiose, soprattutto domenicali o in occasione di incontro presso le comunità parrocchiali per “intercettare” l’attenzione del maggior numero di fedeli che partecipano agli “appuntamenti parrocchiali”.

fonte: Questura TP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: