Concluse con successo le iniziative del lungo ponte natalizio a Erice

erice 1

ERICE, 07 GEN – Conclusione con i botti, quelli d’artificio e non solo, per le manifestazioni legate al calendario di “EricèNatale – un mese di iniziative nel suggestivo Borgo medievale più bello d’Italia”.

Complice la bella giornata di sole quasi primaverile, ieri Erice è stata presa d’assalto da tantissimi turisti e visitatori. Ogni piazza, ogni vicolo, ogni stradina è diventata location naturale per i tanti che hanno voluto salutare le feste natalizie, dal Borgo più bello d’Italia.
Alberghi, ristoranti e bar hanno registrato il pienone. Grande l’attenzione riservata ai Musei, al Castello di Venere, Torretta Pepoli, il Balio, la Madrice, il Quartiere Spagnolo. Insomma tutta Erice è stato un brulicare di gente.
A farla da padrone come sempre la simpatia degli ericini e soprattutto le iniziative legate a questo lungo ponte natalizio organizzate da: Comune di Erice, FondazioneEriceArte, Upia Casartigiani Trapani con la collaborazione di MEMS, e il Patrocinio della Regione Siciliana -Assessorato Regionale, Turismo Sport e Spettacolo.

Mercatini e Presepi, ben 24 distribuiti in luoghi pubblici: come esercizi commerciali, B&B, Alberghi e poi presso il foyer del Teatro Gebel Hamed, Chiese, Museo Cordici e abitazioni private, sono state tra le attrazioni finali.
Ma la giornata di ieri è stata arricchita anche dalla presenza della Nuova banda Musicale Ericina che ha rallegrato con la sua musica quanti passeggiavano tra le viuzze del Borgo magari assaggiando una fragrante e ancora calda <genovese> o una <sfincia> o magari con in mano un buon bicchiere di <vin brulè> o un’ottima birra artigianale accompagnati da biscotti di badia o panini e salsiccia.
Una Erice come non si vedeva da tempo, quella di ieri, un pullulare di persone e bambini soprattutto che con pazienza hanno atteso, ma non per molto, l’arrivo come preannunciato delle Befane. Ben tre che hanno distribuito dolciumi e palloncini ai piccoli e, <selfie> ai grandi.

Poi lo spettacolo live music del duo Mandreucci&Vella, dal titolo “C’era un ragazzo che come noi”. Il duo di cantachitarristi hanno saputo coinvolgere tutti i presenti nella loro perfomance musicale.
Sul palco per oltre un’ora le due voci e le due chitarre, hanno saputo raccontare mille e più storie, combinando blues e canzoni d’autore, rock e folk. Da De Andrè ai Beatles, da Bob Dylan a Morandi e l’omaggio ad un grande della musica partenopea e italiana scomparso da due giorni, Pino Daniele.
Il tutto con la leggerezza che li contraddistingue da sempre, interagendo con il pubblico che ad un certo punto ha iniziato anche a chiedere i brani che facevano parte della loro vita. Un racconto musicale in chiave anche comica e ironica.

Il duo Mandreucci&Vella ha accompagnato musicalmente i tantissimi turisti e visitatori giunti da ogni parte della Sicilia, ma anche dal resto della Penisola e dall’Estero, fino ai fuochi d’artificio, che hanno di fatto chiuso le manifestazioni natalizie 2014/15.
Soddisfazione piena da parte degli organizzatori a fine serata che rimandano l’appuntamento alla prossima edizione 2015-16 di EricèNatale – Presepi per le vie del Borgo.

erice 2 erice 4

[REDAZIONE]

[useful_banner_manager_banner_rotation banners=1,3,4,7,9,10,15,19 interval=2 width=150 height=150]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: