[WEB] Virus Cryptlocker, nuova ondata di attacchi

I criminali informatici bloccano la memoria del computer e chiedono un riscatto

Memoria bloccata e richiesta riscatto – Cliccando sul link oppure aprendo l’allegato (solitamente un documento in formato pdf o zip), viene iniettato il virus che immediatamente cripta il contenuto delle memorie dei computer, anche di quelli eventualmente collegati in rete. A questo punto, spiega la polizia, si realizza il ricatto dei criminali informatici che richiedono agli utenti, per riaprire i file e rientrare in possesso dei propri documenti, il pagamento di una somma di alcune centinaia di euro in bitcoin a fronte del quale ricevere via e-mail un programma per la decriptazione.
[useful_banner_manager_banner_rotation banners=7,11,29 interval=2]
Polizia: non cedere al ricatto – A questo punto, sottolinea la Polizia postale, è importante non cedere al ricatto, anche perché non è certo che dopo il pagamento vengano restituiti i file criptati. E per prevenire questi problemi è bene tenere sempre aggiornato il software del proprio computer, munirsi di un buon antivirus, fare sempre un backup, ovvero una copia dei propri file, ma soprattutto fare attenzione alle mail che ci arrivano, specialmente se non attese, evitando di cliccare sui link o di aprire gli allegati.
[redazione]

Un pensiero riguardo “[WEB] Virus Cryptlocker, nuova ondata di attacchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: