L’Iacp di Trapani ha avuto approvato con decreto regionale dell’assessorato regionale alle Infrastrutture e Trasposti il bilancio di previsione 2018 e quello pluriennale 2018/2020. Il provvedimento, a firma del direttore generale dell’assessorato dott. Fulvio Bellomo, è stato notificato all’Iacp in data odierna.

REDAZIONE, 12 GEN – L’Iacp di Trapani ha definito lo strumento contabile entro la fine dell’anno scorso, come prevede la norma, ed è stato infatti adottato dal commissario straordinario Salvatore Gueli (nella foto), lo scorso 29 dicembre. Contestualmente era stata approvata e adottata dallo stesso commissario la delibera per permettere agli uffici la prosecuzione dell’attività ricorrendo all’esercizio provvisorio. Necessità che adesso viene meno con il decreto regionale che ha approvato il bilancio di previsione 2018.

La circostanza in questo modo permette all’Iacp di proseguire la propria piena attività già dall’inizio del nuovo anno, avendo a disposizione un valido e efficiente bilancio di previsione.

“Ancora una volta – commenta il commissario straordinario dell’ente Salvatore Gueli – l’Iacp di Trapani vede premiata la propria attività e devo evidenziare il buon lavoro condotto dall’area finanziaria dell’ente che ha permesso all’Iacp non solo di avere un bilancio di previsione entro i termini di legge ma anche uno strumento contabile adeguato a garantire l’intera efficienza dell’ente. Proseguiamo quindi nel nostro lavoro e ci accingiamo a vivere un anno di intenso lavoro segnato in particolare dall’accesso dell’Iacp ai fondi, per oltre 6 milioni di euro, messi a disposizione dall’Unione Europea attraverso la Regione per condurre interventi rilevanti nel campo dell’edilizia popolare, recupero degli alloggi, trasformazione in qualche caso finalizzata alla rivitalizzazione dei quartieri”.

I progetti che hanno ottenuto i finanziamenti di un’ apposita misura europea, elaborati e definiti dall’area tecnica dell’ente e sostenuti dal lavoro specifico condotto dall’area amministrativa, hanno avuta riconosciuta la giusta valenza proprio oggi, all’apertura dell’anno accademico universitario a Trapani , dal presidente del Polo Universitario prof. Ignazio Giacona. Alcuni interventi, come quelli previsti nell’ambito del territorio comunale trapanese, infatti permetteranno la realizzazione di alloggi  e servizi per studenti, recuperando alloggi messi a disposizione dal Comune di Trapani. Altri interventi sono stati definiti anche nei Comuni di Marsala e Alcamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *