Santa Ninfa: Domenica 30 dicembre la prima edizione della Giornata della cultura

SANTA NINFA, 23 DIC – Libri, riviste, teatro, laboratori, letture alla prima edizione della Giornata della cultura, la manifestazione in programma, al polo museale, domenica 30 dicembre, organizzata dall’associazione «Il geko» con il patrocinio del Comune.
Si inizierà alle 17, nella biblioteca comunale, con l’incontro di presentazione dell’iniziativa, pensata dal sodalizio giovanile ed allestita con i fondi del bilancio partecipato. Alle 17,30 sarà presentata la rivista «L’insonne», l’originale periodico che mischia giornalismo, poesia, narrativa e arte figurativa ideato a Trapani nel 2016, coraggioso esempio di editoria indipendente e «dal basso», frutto del lavoro di un gruppo di giovani artisti e professionisti messi assieme dall’associazione culturale «Spazio onirico». Saranno presenti il direttore della rivista, la giornalista Antonella Vella, e il «dittatore artistico», l’attore e regista Danilo Fodale. Contestualmente «The wish ballon», il lancio dei «palloncini dei desideri». Doppio appuntamento alle 18: mentre nel museo «Cordio» la pittrice Piera Ingargiola terrà il laboratorio «Melag-rana» per i bambini dai sei ai dieci anni, nella biblioteca sarà presentato il libro di Nicola Biondo e Marco Canestrari «Supernova», che racconta segreti, bugie e tradimenti del Movimento 5 stelle; «la storia vera – come recita il sottotitolo – di una nuova casta che si pretendeva anticasta». Interverrà uno degli autori, il giornalista Nicola Biondo, che dal 2013 al 2014 è stato responsabile dell’Ufficio comunicazione di M5s alla Camera. Con lui dialogherà il giornalista Vincenzo Di Stefano. Alle 19 in programma le letture di fiabe per bambini, a cura di Barbara Sinacori. Alle 19,15 (nel salone del centro sociale), lo spettacolo «Ulissea», tratto dall’Odissea di Omero, a cura dell’associazione «Teatri storici di Sicilia». Alle 19,30 è previsto un rinfresco. La manifestazione si concluderà con lo spettacolo teatrale «Specchio catodico» (nel salone del centro sociale), anch’esso allestito dall’associazione «Teatri storici di Sicilia». «Ce n’è davvero per tutti i gusti», commenta il presidente del «Geko», Francesco Patti, che guida il nutrito e dinamico gruppo di giovani associati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: