Salemi, 1,5 milioni per la messa in sicurezza di Monte delle Rose

Venuti: “Interveniamo su un problema storico della città”

SALEMI, 19 GEN – Si avvicina la messa in sicurezza di Monte delle Rose, a Salemi. L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Domenico Venuti, ha ottenuto infatti un primo finanziamento di oltre un milione e mezzo di euro per la “mitigazione del rischio idrogeologico del costone roccioso”. Il decreto che certifica le risorse è stato firmato dal commissario straordinario per il dissesto idrogeologico Maurizio Croce: i fondi, provenienti dal ‘Patto per il Sud’, sono stati ufficializzati al termine di un iter che ha visto il Comune di Salemi impegnato, con il suo Ufficio Tecnico e con la collaborazione della geologa Caterina Caradonna, nella redazione dei progetti per il consolidamento e la messa in sicurezza di Monte delle Rose, e nella preparazione di tutta la documentazione necessaria per ottenere il finanziamento.

Gli interventi riguarderanno il versante sud-occidentale della montagna: un fronte che, a partire da via Ettore Scimemi, interessa il quartiere Piano Fileccia con all’interno il liceo classico ‘Francesco D’Aguirre’. Si tratta del versante in cui negli anni passati si era verificata la caduta di alcuni massi dalla parete rocciosa della montagna. L’intervento prevede il distacco dei blocchi rocciosi instabili e l’installazione di reti paramassi ad alta resistenza: operazioni che consentiranno la messa in sicurezza del costone roccioso sud-ovest di Monte delle Rose. La gara d’appalto verrà gestita interamente dalla struttura commissariale contro il dissesto idrogeologico: l’affidamento dei lavori dovrà comunque avvenire entro il 2019.
“Interveniamo per la risoluzione di un problema storico per la città – afferma Venuti -. Abbiamo messo in campo tutte le energie, investito tempo e impegno per ottenere un finanziamento che ci consente di guardare con maggiore serenità al futuro di Salemi. In un periodo storico in cui spesso si sente parlare di fondi inutilizzati per mancanza di progetti – aggiunge il sindaco – Salemi punta, invece, a sfruttare tutte le possibilità di risorse extracomunali a beneficio del proprio territorio. La messa in sicurezza di Monte delle Rose, infatti, fa parte di quelle cose importanti da programmare per la nostra collettività: è un percorso che la nostra amministrazione ha avviato e che bisognerà cercare di portare avanti anche in futuro, seguendo passo dopo passo i progetti per gli interventi sugli altri versanti della montagna”.
          L’intervento completo su Monte delle Rose, infatti, prevede altri due progetti per complessivi 3,5 milioni: il primo, per il quale pochi giorni fa si è già tenuta una conferenza dei servizi, riguarda l’area compresa tra via Matteotti e via Giotto e prevede interventi di irregimentazione delle acque. Il secondo progetto, invece, si concentra sulla zona di via Marsala e riguarda la canalizzazione delle acque e la messa in sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: