Polizia municipale fuori dai seggi La Cisl: “Scelta incomprensibile”

concorsi-vigili-urbaniPALERMO, 13 APR – “La Polizia municipale sia tenuta all’interno dei seggi elettorali, altrimenti venga esclusa anche dalle operazioni di sicurezza legate al prossimo referendum”. Lo dichiarano il segretario regionale vicario della Cisl Fp Paolo Montera e il coordinatore regionale ‘Polizia municipale’ Piero Allegra, in seguito alla decisione del Dipartimento della pubblica sicurezza di escludere gli operatori della Polizia municipale dai servizi di ordine pubblico nei seggi elettorali domenica prossima perché “non appartenenti ai corpi di polizia dello Stato”.

“Questa esclusione – proseguono Montera e Allegra – fa il paio con quella relativa al cosiddetto ‘buono Renzi’. Esclusioni incomprensibili, nonostante anche il capo della Polizia Alessandro Pansa, fino a pochi mesi fa sottolineasse il ‘considerevole apporto offerto delle Polizie locali nell’ambito di una strategia condivisa in materia di sicurezza urbana’”.

“A questo punto – aggiungono i sindacalisti della Cisl Fp – chiediamo ai sindaci rappresentati dall’Anci di sospendere tutti i servizi di ordine pubblico connessi al trasporto e alla consegna dei plichi elettorali e tutti gli accordi stipulati presso i tavoli prefettizi, soprattutto in relazione ai servizi notturni. Continueremo a lavorare – concludono Montera e Allegra – per restituire alla più antica forza di polizia del Paese la dignità mortificata da queste insensate decisioni”.

[livesicilia]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: