Piscine e palestre: attenzione alla salute dei piedi

rimedi-naturali-piede-dell-atleta

 

REDAZIONE, 09 MAG – Piedi in primo piano con primavera ed estate alle porte. Al di là della prova costume e dei sensi di colpa per qualche chilo in più accumulato durante l’inverno, attenzione alla salute di piedi e unghie, tra i primi a essere scoperti da quei graziosi sandali a cui proprio non abbiamo saputo di dire di no.

Onicomicosi, intervenire in tempo per curarla – Tra i peggiori nemici della salute delle nostre unghie (sia delle mani che dei piedi ma sono soprattutto quelle dei piedi le più colpite) c’è l’onicomicosi, una vera e propria micosi che aggredisce l’unghia. A generarla, come è possibile approfondire leggendo l’interessante articolo pubblicato dal portale Donnafemminile.it, è un’infezione “causata da un fungo che appartiene generalmente alla famiglia dei dermatofiti ma che potrebbe essere originato anche da lieviti e muffe”. Tra i principali responsabili della comparsa di questa tipologia di micosi ci sono ambienti caratterizzati da promiscuità e dalla presenza di superfici, a partire dai pavimenti, non particolarmente igieniche perché infette e caratterizzate da ambienti caldi e umidi. Spogliatori delle palestre e piscine tra i principali responsabili del contagio.

Attenzione agli ambienti umidi e alla circolazione sanguigna – Cosa accade all’unghia del piede o della mano quando viene infettata? Una volta che il fungo entra in contatto diretto con la pelle si infiltra nell’organismo e si annida sotto l’unghia penetrando attraverso minuscoli taglietti non visibili a occhio nudo o trovando terreno fertile proprio nello spazio che separa l’unghia dalla pelle. L’infezione micotica viene poi innescata dal clima circostante, come detto un ambiente caldo e umido rappresenta il regno di questa tipologia di fungo. Ma non è solo l’ambiente esterno a scatenare l’infezione. Tra le cause della comparsa di questa particolare tipologia di infezione micotica, infatti, c’è anche la circolazione sanguigna. Un ridotto afflusso di sangue verso le unghie di mani e piedi può originare la micosi. Un contributo rilevante, per quanto riguarda i piedi, può senza dubbio arrivare dall’errato uso di scarpe troppo strette, oltre che da un’eccessiva sudorazione dei piedi.

Chi ne soffre maggiormente? L’onicomicosi, proprio perché generata da cause molteplici, è in realtà più diffusa di quanto si pensi e interessa diverse fasce della popolazione. Ne soffrono gli anziani a causa di un funzionamento spesso peggiore del sistema circolatorio e quindi di una minore irrorazione sanguigna di unghie di piedi e mani. Ne soffrono i giovani, assidui frequentatori di palestre e piscine, oltre che amanti di scarpe da ginnastica. Ne soffrano le donne che fanno utilizzo costante di scarpe con il tacco particolarmente alto e dalla punta stretta. Ne soffrono i soggetti affetti da eccessiva sudorazione di piedi e mani. Ne soffrono le persone con psoriasi della pelle, diabete, piccole ferite delle unghie e familiarità a questo tipo di infezione.

Non sottovalutare il fenomeno per la salute generale – Molto spesso di tende a sottovalutare il rischio implicito che la comparsa di questa tipologia di micosi porta con sé. Non è solo una questione di estetica. Le unghie diventano particolarmente spesse, tendono a rompersi facilmente, fino a sbriciolarsi, presentano bordi frastagliati e perdono lucentezza, diventando opaca e spesso ingiallendosi. Nei casi peggiori, si staccano dal letto ungueale generando il fenomeno dell’onicolisi, con conseguente dolore e fastidio localizzato sulla punta delle dita maleodoranti. È importante intervenire con tempestività perché questa micosi può generare complicazioni in soggetti che presentano un sistema immunitario particolarmente compromesso da malattie quali diabete, Aids, leucemie. Dalle unghie, infatti, il rischio è che l’infezione si dipani rapidamente ad altre zone dell’organismo con conseguenze serie per chi è già impegnato nella battaglia quotidiana contro patologie molto più serie e complesse.

di Angelo Vargiu

Angelo Vargiu

[useful_banner_manager banners=29 count=1]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: