Partanna, la Giunta comunale approva il progetto per un parco giochi inclusivo

Nicolò Catania: “Per garantire una cittadina sempre più a misura di tutti”

PARTANNA, 22 NOV. – Il gioco come momento educativo, di inclusione e socializzazione ma anche di accettazione e riconoscimento delle diversità. La Giunta del Comune di Partanna ha approvato il progetto per la realizzazione di un parco giochi inclusivo nel quale i bambini con abilità e capacità differenti possano giocare e interagire insieme. L’amministrazione comunale aveva infatti aderito nei mesi scorsi all’avviso pubblico emanato dall’assessorato regionale alla Famiglia, Politiche Sociali e Lavoro, per incentivare le iniziative volte alla creazione di aree giochi attrezzate e aperte a tutti i bambini, inclusi coloro che sono affetti da disabilità. Per realizzare l’iniziativa l’amministrazione comunale ha costituito una rete territoriale coinvolgendo nel progetto le associazioni locali dei genitori, del terzo settore e dei disabili e tutti gli operatori specializzati per avvalersi del loro contributo nell’individuazione di strategie indirizzate a rendere il parco giochi accessibile e sicuro per ogni bambino. Il progetto, finanziato per un importo di 55mila euro, recepisce le raccomandazioni dell’Onu sull’importanza del gioco come diritto dei più piccoli, quale forma di conoscenza del mondo, delle sue regole, di interazione con gli altri, di gestione delle proprie emozioni e di sviluppo dell’autonomia. Un aspetto che vale ancor più per i bambini affetti da disabilità per i quali il gioco diventa il mezzo, lo strumento terapeutico, per entrare in contatto con gli altri nonostante le difficoltà comunicative o espressive. “Il parco giochi inclusivo – spiega il sindaco Nicolò Catania – nasce dalla volontà di creare un luogo fruibile per tutti i bambini, inclusi i piccoli affetti da disabilità, permettendo loro di socializzare insieme indipendentemente dalle capacità fisiche e mentali di ciascuno di loro. L’iniziativa riflette l’attenzione e la sensibilità che questa amministrazione comunale ha sempre dimostrato verso l’attuazione di politiche sociali di sostegno alle persone con disabilità e alle loro famiglie e per garantire una cittadina sempre più a misura di tutti”. “Il progetto – aggiunge l’assessore alle Politiche sociali Noemi Maggio – prevede l’abbattimento delle barrire architettoniche mediante la creazione di rampe di accesso, percorsi per bambini ipovedenti, percorsi tattili, strutture di gioco combinate, rivestimenti e pavimentazioni studiate per consentire a tutti di vivere un’esperienza di gioco piacevole e personalizzata in considerazione delle esigenze di cui ogni utente è portatore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: