Partanna, giornata di lutto cittadino per la scomparsa dell’assessore Tusa

Nicolò Catania: “Un professionista che si era fatto apprezzare dalla comunità”  

PARTANNA. Una giornata di lutto cittadino per onorare la memoria dell’assessore Sebastiano Tusa, scomparso nel disastro aereo del volo Ethiopian Airlines diretto a Nairobi in Kenya, precipitato ieri mattina a pochi minuti dal decollo e nel quale hanno perso la vita in tutto 157 persone. A proclamarla con propria ordinanza il sindaco Nicolò Catania per esprimere il cordoglio personale, della Giunta, del Consiglio comunale e dell’intera città per la scomparsa dell’archeologo di fama internazionale. La comunità partannese, rimasta sgomenta per la tragedia che ha colpito il professore Tusa, vuole così trasmettere la propria vicinanza ai familiari. Il sindaco, nel percepire il sentire collettivo, stabilirà la giornata quando sarà comunicata la data dei funerali. “Porgo le più sentite condoglianze a nome mio, della Giunta, del Consiglio comunale e dell’intera città ai familiari di Sebastiano Tusa, venuto a mancare insieme ad altre 156 persone nell’immane disastro del volo Addis Abeba – Nairobi  afferma il primo cittadino –. Il professore Tusa lascia uno splendido ricordo a Partanna. Negli anni si era fatto apprezzare e amare dalla comunità con la quale aveva instaurato uno stretto legame grazie alla grande professionalità e preparazione profusa nella valorizzazione dei nostri beni culturali e archeologici e attraverso la sua attività di consulente per il Comune. Un affetto, il suo, ricambiato da amministratori e partannesi con il conferimento della cittadinanza onoraria e che oggi ci fa sentire ancora di più il dolore per la perdita di un uomo competente e appassionato che lascia un vuoto incolmabile. Sempre attento al nostro territorio – ha aggiunto Catania esplicitando il dolore per la perdita con un messaggio pubblicato sulle proprie pagine social – e sempre disponibile a partecipare, supportare e contribuire alla crescita culturale, sociale ed economica della nostra città, lo avevamo incontrato alcuni giorni fa alla Regione e lo aspettavamo questa settimana per proseguire, dopo i recenti risultati raggiunti, nell’impegno condiviso per il progetto di inserimento dei beni culturali partannesi nel Parco archeologico di Selinunte. Il mio cordoglio va alla famiglia e ai Siciliani tutti che, oggi, perdono un uomo che avrebbe continuato a contribuire alla rinascita della nostra Terra”.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: