Partanna, giocatore del Viviano Partanna sferra testata all’allenatore del Petrosino

Il sindaco Nicolò Catania: “Mi scuso a nome della città per un gesto inqualificabile”

PARTANNA (Tp), 22 GEN – Il sindaco Nicolò Catania porge le scuse dell’amministrazione e della comunità di Partanna all’allenatore del Bianco Arancio Petrosino Fabio Gargaglione, colpito al volto con una testata da un giocatore del Bruno Viviano Partanna, al termine dell’incontro fra le due formazioni del campionato di Terza Categoria. “A nome della città e dell’amministrazione comunale – afferma Catania – mi scuso per il gesto inqualificabile compiuto domenica ai danni del mister Gargaglione. Fatti come questo non rispecchiano il senso civico, il fair play che ha da sempre contraddistinto il calcio giocato dalle squadre dilettantistiche di Partanna. Il ricorso alla violenza, come soluzione ad uno scontro verbale, è sempre inaccettabile, a maggior ragione quando si parla dello sport che per sua natura deve presupporre rispetto dentro e fuori dal campo. Un’aggressione gratuita dalla quale ci dissociamo come amministratori e come cittadini e che condanniamo fermamente”. Il sindaco annuncia che si stanno valutando dei provvedimenti in relazione alla gestione dell’impianto sportivo. “E mi auguro – conclude Catania – che la società del Viviano Partanna riprenda doverosamente l’autore dell’aggressione fisica per dare un segno di estraneità a comportamenti inaccettabili come quello di domenica”.       

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: