Palermo. Al via la stagione concertistica Spasimo 2020: Musiche di una nuova alba

Giuseppe Milici e l’Orchestra Jazz Siciliana celebrano la musica di Ennio Morricone – Inaugurazione della stagione concertistica promossa dalla Fondazione The Brass Group insieme alle Fondazione Teatro Massimo di Palermo, Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana, Conservatorio Alessandro Scarlatti e Associazione Siciliana Amici della Musica.

Venerdì 7 e sabato 8 agosto ore 21.30 – Complesso Monumentale Santa Maria dello Spasimo

 Si dovrebbe, almeno ogni giorno, ascoltare qualche canzoneleggere una bella poesia, vedere un bel quadro, e, se possibiledire qualche parola ragionevole”. Con queste parole Johann Wolfgang von Goethe afferma l’importanza dell’arte musicale. Ed è con questo spirito che la Fondazione The Brass Group insieme alla FondazionTeatro Massimo di Palermo, la Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana, il Conservatorio Alessandro Scarlatti e l’Associazione Amici della Musica di Palermo, realizzano il primo grande evento cittadino dopo il lockdown. Il sipario della stagione concertistica Spasimo 2020 – Musiche di una nuova alba si aprirà con un concerto inaugurale dedicato al Maestro Ennio Morricone, un atto d’amore in musica verso il premio Oscar, autore delle colonne sonore più belle del cinema italiano e mondiale, proprio ad un mese dalla sua scomparsa.

Sul palco del Complesso Monumentale di Santa Maria dello Spasimo, venerdì 7 e sabato 8 agosto alle ore 21.30, Giuseppe Milici, uno dei più apprezzati armonicisti, accompagnato dall’Orchestra Jazz Siciliana diretta dal M° Antonino Pedone, autore anche delle orchestrazione e degli arrangiamenti, interpreteranno le musiche del grande Maestro, tra le quali “Per un pugno di dollari”, “Mission”, “C’era una volta in America”, “Nuovo cinema Paradiso”. Questi solo alcuni dei brani che risuoneranno nella splendida chiesa della Kalsa.

La stagione “Spasimo 2020 – Musiche di una nuova alba è il primo grande evento cittadino dopo il lockdown, grazie all’unione di tutti gli enti già citati, che avrà luogo dal 7 agosto al 26 settembre, una full immersion di suoni e musiche, un evento che aggrega le Istituzioni culturali-musicali della città, in un luogo di rara bellezza e fascino storico, all’insegna dell’eleganza e della sicurezza seguendo le normative anti-COVID-19.

Sull’iniziativa interviene l’assessore regionale del turismo, dello sport e dello spettacolo Manlio Messina “Per la prima volta i grandi enti musicali di Palermo si mettono assieme unendo in un percorso virtuoso le loro straordinarie forze e i loro indiscutibili talenti per realizzare una rassegna musicale che rende tutti protagonisti. Si può parlare di una piacevole novità che coinvolge Teatro Massimo, Orchestra Sinfonica Siciliana, Conservatorio Scarlatti, Amici della Musica e The Brass Group. Tutti organizzatori e tutti ripeto protagonisti. Le orchestre che escono dai loro teatri e arrivano in uno spazio comune per “Spasimo 2020” con un cartellone che evidenzia le qualità dei nostri artisti e permette al pubblico di poter apprezzare la buona e la grande musica”, conclude Messina. Ed anche il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando interviene dichiarando “Un evento straordinario. Perché fra i primi eventi cultuali e concertistici dal vivo in città dopo il periodo di lockdown. Ed un evento straordinario per la cultura e la musica a Palermo: i principali attori della musica cittadina saranno ri-uniti nello splendido contesto dello Spasimo per affermare ancora una volta come l’arte e la cultura siano sinonimo di vita e vitalità.”.

“È un piacere tornare in uno spazio magico come lo Spasimo di Palermo ma è ancora più importante fare sistema con le principali istituzioni musicali della città e con la Fondazione The Brass Group, anche alla luce delle tante collaborazioni passate ”. Lo afferma il sovrintendente della Fondazione Teatro Massimo, Francesco Giambrone, che aggiunge: “Da parte nostra metteremo in campo la disponibilità e la maestria del nostro direttore musicale Omer Meir Wellber che insieme ai musicisti del Brass improvviserà al pianoforte e alla fisarmonica in un percorso che dalla musica classica approderà al jazz. Ma ci auguriamo sia solo l’inizio di nuove, importanti collaborazioni future”.

Non poteva mancare tra i nostri appuntamenti musicali all’aperto quello nella chiesa di Santa Maria dello Spasimo, luogo magico e suggestivo – commenta il sovrintendente della FOSS, Antonio Marcellino – due date a settembre per due gruppi da camera: un quintetto d’archi e uno di fiati.  Avevo già chiesto prima del lockdown ai nostri professori d’orchestra di organizzarsi in gruppi per eventuali piccoli concerti all’esterno. Una decisione che oggi si è rivelata funzionale al momento che stiamo vivendo, un modo per permettere alla musica di non fermarsi malgrado le restrizioni dettate dalla pandemia“.

Anche il presidente del Conservatorio Alessandro Scarlatti, Mario Barbagallo interviene sulla iniziativa: E’ il primo appuntamento del Conservatorio con la città di Palermo dopo il lockdown. Siamo felici di partecipare a un’iniziativa che segna un ulteriore, importante momento di rinascita delle attività musicali e rinsalda la collaborazione del nostro Istituto con il Brass Group” e per il direttore, Gregorio Bertolino la stagione “è una bella iniziativa del Brass, con cui il Conservatorio ha una collaborazione consolidata, e un’occasione importante per ricominciare dopo il lungo silenzio imposto alla musica dall’emergenza dovuta alla pandemia”. Infine, anche Milena Mangalaviti presidente dell’Associazione Siciliana Amici della Musica dichiara: “Essere parte di un evento che riunisce 5 tra le più prestigiose realtà culturali della città di Palermo e della nostra regione, è senza dubbio motivo di orgoglio, ma ancora di più lo è realizzare tutti insieme un progetto che, al di là del valore culturale è simbolo di una ripresa possibile e necessaria dopo il periodo di chiusura che per ognuna di queste realtà ha prodotto non poche difficoltà. Per questo oggi più che mai è necessaria una collaborazione fattiva tra i vari Enti, collaborazione che ha il sapore del sostegno reciproco, aspetto umano imprescindibile nel comparto culturale in genere”.  

Ricco e variegato il programma della iniziativa che inaugura venerdì 7 agosto alle ore 21.30.

Di seguito l’intera programmazione:

The Brass Group

venerdì 7, sabato 8 agosto h. 21:30

Giuseppe Milici plays Ennio Morricone

guest Lucia Garsia

ORCHESTRA JAZZ SICILIANA

Antonino Pedone, direzione

 

The Brass Group

sabato 22 agosto, h. 21:30

“La mia musica, il mio jazz”

Rosalba Bentivoglio – Sicilian Jazz Quintet

Valerio Rizzo (p), Samyr Guarrera (s), Gabrio Bevilacqua (b),

Carmelo Graceffa (dr)

 

Amici della Musica

martedì 25 agosto, h. 21:30

Debora Troia (v), Tobia Vaccaro (g), Pietro Adragna (fis)

canta e cunta: Rosa “La cantatrice del sud”

(ingresso libero su prenotazione)

 

Amici della Musica

giovedì 27 agosto, h. 20:00 e h. 22:30

Una Vida de Tango

Neri Piliu – Yanina Quinones dance

Tango Sonos, Antonio Ippolito (bandoneon), Nicola Ippolito (p)

 

The Brass Group

mercoledì 2 settembre, h. 21:30

Diego Spitaleri

Piano Recital

 

The Brass Group

venerdì 4, sabato 5 settembre h. 21:30

Daria Biancardi voce

ORCHESTRA JAZZ SICILIANA

Domenico Riina, direzione

 

Orchestra Sinfonica Siciliana

giovedì 10 settembre, h. 21:30

Piano Quintetto

Riccardo Scilipoti (p), Gabriele Palmeri (ob),

Angelo Cino (cl), Luciano L’Abbate (cor.), Laura Costa (fg)

 

The Brass Group

venerdì 11 settembre, h. 21:30

Quinteto Ana Flora

Diego Spitaleri (p), Fabio Lannino (b), Giuseppe Urso (dr),

Vincenzo Favara (perc)

 

The Brass Group

sabato 12 settembre, h. 21:30

Moonlight Serenade

Nicola Giammarinaro clarinetto

BRASS YOUTH JAZZ ORCHESTRA

Domenico Riina, direzione

 

Orchestra Sinfonica Siciliana

giovedì 17 settembre, h. 21:30

Quartetto Ondine

Floriana Franchina (fl), Sergio Guadagno (vl),

Vytautas (va), Alberto Baldo (vc)

 

The Brass Group

venerdì 18, sabato 19 settembre, h. 21:30

The Ladies

Carmen Avellone, Anna Bonomolo, Flora Faja,

Lucy Garsia, Alessandra Mirabella

Vito Giordano, direzione

 

Conservatorio Alessandro Scarlatti

martedì 22 settembre, h. 21:30

“Tribute to Joshua Redman”

Alex Faraci 4et

Alex Faraci (s), Vincenzo Piccione Pipitone (p),

Damiano Vitrano (b), Benedetto Ribaudo (d)

 

Teatro Massimo

mercoledì 23 settembre, h. 21:30

“From Classic to Jazz”

Omer Meir Wellber (pf, fis),

Jakob Reuven (mand.) feat. Vito Giordano (flicorno)

 

Orchestra Sinfonica Siciliana

giovedì 24 settembre, h. 21:30

I Fiati dell’Orchestra Sinfonica Siciliana

G. Palmeri, S. Tedesco (ob), Angel Cino, G. Bragioli (cl),

L. L’Abbate, A. Basci, Rino Basci (cor)

L. Costa, G. Barbieri (fg), E. Corli, D. D’Amico (b)

 

The Brass Group

sabato 26 settembre, h. 21:30

2 of Us

Vito Giordano (tp), Fabio Lannino (b),

Diego Spitaleri (p), Francesco Foresta (dr)

 

Info biglietti e prenotazioni:

Teatro Massimo – www.teatromassimo.itbiglietteria@teatromassimo.it; tel. 091 605 35 80

Orchestra Sinfonica Siciliana – www.vivaticket.combiglietteria@orchestrasinfonicasiciliana.it  tel. 6072532/533

Conservatorio A. Scarlatti – www.conservatoriopalermo.itproduzioneartistica@conservatoriopalermo.it;  tel. 091 580921 

Amici della Musica – www.amicidellamusicapalermo.netinfo@amicidellamusicapalermo.it;  tel. 091. 637 3743

The Brass Group – www.bluetickets.itbrasspalermo@gmail.com  tel. 334 739 1972

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: