[Motori] Cubeda inizia bene la settimana della Pedavena

Il catanese su Osella FA 30 Zytek fa cinquina alla 61^ Monti Iblei 11° round di TIVM sud e pensa alla gara veneta che dal 31 agosto al 2 settembre sarà non round di Campionato italiano Velocità Montagna. I primi 6 della classifica assoluta in Sicilia tutti protagonisti del tricolore, sul podio tutto Osella anche Francesco e Vincenzo Conticelli

REDAZIONE, 26 AGO – Al volante dell’Osella Fa30 Domenico Cubeda trionfa per la quinta volta consecutiva nella prova di TIVM Sud e Campionato Siciliano preparando al meglio l’impegno CIVM di Pedavena il prossimo weekend.

“Sono davvero contento per questo successo – ha gioito Cubeda a fine gara -; ho avuto a disposizione un prototipo perfetto e anche il comportamento degli pneumatici ha reso al meglio. Peccato non aver avuto a disposizione la seconda salita di prove sabato, quando siamo rimasti ‘ai box’ a causa della pioggia, ma devo dire che, anche se ci siamo riusciti per appena 6 centesimi, ritoccare un record ha sempre un sapore particolare. Soprattutto in una gara siciliana e con un pubblico sempre così appassionato. Un risultato che ci dà fiducia in vista del prossimo impegno, che già nel weekend del 2 settembre ci vedrà tornare a gareggiare nel Campionato Italiano Velocità Montagna in un appuntamento impegnativo come quello di Pedavena. Motivazione e concentrazione saranno al massimo”.

Cubeda ha dominato il fine settimana della cronoscalata con base a Chiaramonte Gulfi conquistando la quinta vittoria personale consecutiva dopo quelle 2014, 2015 e 2016 sulla Pa2000 e quella del 2017 sul prototipo monoposto preparato da Paco74 e da Armaroli e gommato Avon con il quale ha concesso il bis domenica. Il pilota già detentore del TIVM Sud e campione siciliano in carica ha vinto grazie a due salite quasi in fotocopia sui 5,5 chilometri del tracciato ragusano con il tempo totale di 4’56”95 (gara-1: 2’28”22, nuovo record del tracciato; gara-2: 2’28”73).

Image

Secondo tempo per il giovane trapanese Francesco Conticelli che ha fatto sentire la sua pressione anche al vincitore al volante della Osella PA 2000 Honda con cui il driver di Marsala ha trovato un feeling perfetto. Terza piazza per papà Vincenzo Conticelli, contento di aver “ceduto il passo” al figlio anche se non ha regalato nulla a nessuno sulla potente Osella PA 30 Zytek, con cui i due si son ben messi in evidenza sin dalle prove del sabato.

Altra famiglia da corsa appena sotto al podio ha completato la top five: Samuele e Giovanni Cassibba, figlio e papà della Catania Corse, rispettivamente sulla Tatuus F. Master e sulla attempata ma sempre affidabile Osella PA 20/S BMW, biposto che di successi anche in casa ne ha centrati molti.

 

Image

Anche sotto al podio un altro protagonista del gruppo E2SC, il calabrese di Reggio Giuseppe Cuzzola su radical SR4, con cui l’alfiere della Piloti per Passione ha centrato anche in TIVM il pieno di punti nella classe in cui si sta sempre più rendendo protagonista.

Anche in gruppo CN sul secondo gradino del podio, dietro il giovane nisseno Miccichè, è salito Franco Caruso, l’esperto pilota siciliano di Comiso da poco rientrato in gara sulla Osella PA 21 EVO.

Anche il successo di gruppo A è stato firmato da Angelo Guzzetta, il driver del Team Project attualmente al 2° posto in CIVM al volante della Peugeot 106 che non ha lasciato spazio alla accreditata concorrenza.

Ancora una volta una gara di Trofeo Italiano Velocità Montagna che conferma l’alto livello di partecipanti in termini numerici e qualitativi, che danno ragione al lavoro della Commisssione Salita ACI Sport che vede nella serie cadetta un crescente valore propedeutico al massimo campionato ed allo stesso tempo una serie ricca di gratificazioni e successo di pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: