Monte Cofano: Il segretario Filippo Cutrona condanna il vile gesto

“Deturpare i territori ci rende più deboli dal punto di vista economico e sociale, facendo venir meno la possibilità di uno sviluppo turistico che fa leva sulle risorse ambientali”
TRAPANI – “L’incendio di Monte Cofano così come i roghi che divampano da anni nelle zone boschive del territorio sono un atto criminale che condanniamo fermamente. Deturpare i territori ci rende più deboli dal punto di vista economico e sociale, facendo venir meno la possibilità di uno sviluppo turistico che fa leva sulle risorse ambientali”.  A intervenire sull’incendio appiccato ieri a Custonaci sopra la Torre della Tonnara, tra i territori di Custonaci e di San Vito Lo Capo, e giunto rapidamente sulla cima della montagna, è il segretario generale della Cgil di Trapani, Filippo Cutrona.
“Siamo consapevoli – dice il segretario Cutrona – che individuare i colpevoli non è semplice, ma la speranza è quella che i responsabili paghino per lo scempio commesso ai danni di una delle più importanti risorse ambientali. Nell’ottica della prevenzione sono fondamentali i continui controlli e, in questo senso, la diminuzione delle risorse destinate al lavoro dei forestali ha gravi ripercussioni nel territorio. Importante è anche la collaborazione dei cittadini nel segnalare piccoli roghi che, se non spenti, possono creare disastri”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: