Coronavirus, cresce la paura: l’appello di Piero Angela

Il giornalista e divulgatore scientifico ha parlato di un contagio più pericoloso di quello del coronavirus

Il Paese va preservato non solo dal contagio del coronavirus ma anche da quello della psicosi. A dirlo è Piero Angela, come riporta Ansa, durante una conferenza stampa a Roma insieme al presidente dell’Ordine dei Giornalisti Carlo Verna. Il nuovo contagio “si sta diffondendo soprattutto all’estero: la paura che questo sia un Paese dove non si può più andare”.

“Non sono così allarmato dal virus, spero come dicono alcuni virologi – ha spiegato il giornalista e divulgatore scientifico – rientri abbastanza velocemente con la nuova stagione e che nel frattempo si trovi un vaccino o qualche farmaco efficace”.

Sul modo in cui i media stanno coprendo l’emergenza, a detta di Piero Angela “dipende dalle rete e dai servizi, ma è anche vero che ormai nei telegiornali non parlano quasi d’altro. Ovviamente la gente è interessata ma anche la massa di notizie in sé può avere l’effetto di creare preoccupazione nelle persone“.

“Serve buon senso” per raccontare queste giornate, è l’avvertimento di Piero Angela. Una storia “come questa del coronavirus non l’avevo mai vista in 68 anni di lavoro”.

Nonostante si sappia ancora poco in merito alla “virulenza del contagio”, “il 95% dei contagiati guarisce“. Angela, in confronto, ha poi proposto le statistiche relative all’influenza: “Stando agli esperti, causa dai 300 mila ai 600 mila morti l’anno nel mondo”.

Dopo l’intervento di Piero Angela, il presidente dell’Odg Carlo Verna ha lanciato un appello ai giornalisti per “un’informazione piena e verificata, senza sottacere gli eventuali rischi e le cautele da attuare, ma sono assolutamente da evitare enfatizzazioni e allarmismi”.

Infine, il commento sull’indiscrezione secondo cui il premier Giuseppe Conte avrebbe chiamato la Rai per chiedere toni più bassi nel racconto del coronavirus: “Non è compito del premier chiamare, poi non capisco perché la Rai e non altri. Ciascuno deve essere responsabile dei propri comportamenti”.

https://notizie.virgilio.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: