Mazara. Borse Lavoro per soggetti in difficoltà

Entro il 21 ottobre la presentazione delle domande

Il Distretto socio-sanitario n. 53 che comprende i Comuni di Mazara del Vallo (capofila), Salemi, Vita e Gibellina  rende noto che è in fase di attivazione la seconda annualità del progetto “Insieme con dignità – Supporto all’inserimento lavorativo” che prevede l’assegnazione di 50 borse lavoro ad altrettanti soggetti in difficoltà, così assegnate:

6 saranno direttamente segnalati dal Sert e dall’Ufficio Esecuzione penale esterna competente per territorio, tra persone  con problemi di dipendenze patologiche, in trattamento terapeutico in fase di remissione;

44 (24 per Mazara, 12 per Salemi, 5 per Gibellina e 3 per Vita) saranno invece selezionati a seguito di avviso pubblico, tra soggetti in stato di povertà. L’avviso ed il modello di domanda sono pubblicati all’albo pretorio online e scaricabili dal seguente link: AVVISO E MODELLO DI DOMANDA

Il termine ultimo per la presentazione delle domande è lunedì 21 ottobre.

I soggetti destinatari delle borse lavoro saranno impegnati in un’attività programmata per due semestralità: 25 in un semestre (con probabile avvio dai primi di novembre) e 25 nell’altro. Saranno impegnati 5 giorni la settimana, tre ore al giorno,  da espletarsi presso i Comuni in attività di pubblica utilità, quali: manutenzione ordinaria del verde pubblico (decespugliare, potare, pulire e sistemare aiuole) e degli edifici pubblici (piccola manutenzione e pulizia).

E’ in fase di conclusione la prima annualità dell’azione progettuale. Subito dopo la presentazione delle domande relative all’avviso pubblico a firma del dirigente coordinatore del Distretto Maria Gabriella Marascia, sarà cura dei 4  Comuni elaborare le 4 graduatorie.

Tra i requisiti si segnalano: età dai 18 ai 65 anni, residenza nei Comuni soci del Distretto, regolare permesso di soggiorno per gli extracomunitari, stato di non occupazione lavorativa di tutti i componenti il nucleo familiare, non percepire alcun tipo di prestazioni di natura economica di tipo continuativo (Carta Rei – Reddito di Cittadinanza).

“Con questo progetto già sperimentato con successo – dichiara l’assessore comunale alle Politiche Sociali Vito Billardello –  persone in momentanea difficoltà economica e lavorativa avranno l’opportunità di impegnarsi a favore della comunità ricevendo un contributo economico di circa 80 euro a settimana. Il progetto è utile inoltre a favorire l’inclusione sociale ed a contrastare l’emarginazione sociale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: