[M5S] Una Consulta Agricola senza agricoltori è come un giorno senza sole

Ebbene sì, cari concittadini, ho rifiutato la nomina del Sindaco a componente della consulta agricola comunale, in quota della minoranza consiliare.

Tale rifiuto, può sembrare strano, in un contesto politico come quello campobellese, nel quale si assiste a continui cambi di casacca e passaggi di consiglieri comunali in maggioranza, ma è dettato dalla COERENZA che ha sempre contraddistinto il mio percorso politico consiliare.

Per il sottoscritto una consulta agricola senza la presenza degli agricoltori è come un giorno senza sole.

Sì, perché la maggioranza consiliare ha escluso gli agricoltori da tale organo consultivo e, bocciando l’emendamento col quale chiedevo di inserirli come componenti, mi ha condotto ad astenermi dal votare il regolamento che istituiva tale consulta.

CORENZA vuole che non possa accettare tale nomina !!!

A fine gennaio, il Presidente del Consiglio mi contattava al fine di sollecitare, tra i

consiglieri di minoranza, l’individuazione dei due componenti che dovevano rappresentare l’opposizione all’interno della consulta.

Il 28 Gennaio, dopo esserci riuniti, individuavamo due consiglieri di minoranza, diversi da quelli che il Sindaco, con propria determina, poi nominava il 3 di Maggio.

COERENZA e rispetto, per quanto deciso in tale riunione, vogliono di non poter accettare ancora una volta tale nomina.

Dunque, ringrazio il Sindaco per avermi pensato, ma parafrasando una frase utilizzata dai concorrenti di un noto programma, trasmesso su RAI 1, “rifiuto l’offerta e vado avanti”.

22/05/2019 TOMMASO DI MARIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: