[Libri] Alla Biblioteca Nazionale di Roma: “L’Inferno di Pianosa”

 Presentazione nazionale a Roma del libro del campobellese Enzo Rosario Indelicato

locandina tozzo 080416REDAZIONE, 08 APR –  Presentazione nazionale a Roma del libro del campobellese Enzo Rosario Indelicato: “L’Inferno di Pianosa”. L’appuntamento è fissato per le ore 17.00 del prossimo 12 Aprile, presso la Biblioteca Nazionale di Roma. Moderatore dell’incontro, sarà l’ex ministro di Grazia e Giustizia Giovanni Maria Flick. Alla presentazione partecipa il costituzionalista professor  M. Ruotolo, l’autore del libro Enzo Indelicato, la scrittrice Cetta Brancato, il professor Avv. Lillo Fiorello, l’ex presidente del Dap Alfonso  Sabella. Prevista la partecipazione del Direttore de LA7, Enrico Mentana. Hanno assicurato la loro partecipazione, Patrizio Gonnella presidente nazionale di Antigone che ha scritto la prefazione del libro, e l’on. Pino Apprendi presidente regionale di Antigone.  Antigone, associazione “per i diritti e le garanzie nel sistema penale”, è nata alla fine degli anni ottanta nel solco della omonima rivista contro l’emergenza promossa, tra gli altri, da Massimo Cacciari, Stefano Rodotà e Rossana Rossanda. E’ un’associazione politico-culturale a cui aderiscono prevalentemente magistrati, operatori penitenziari, studiosi, parlamentari, insegnanti e cittadini che a diverso titolo si interessano di giustizia penale.
[redazione]
[poll id=”3″]
[useful_banner_manager banners=11 count=1]

Un pensiero riguardo “[Libri] Alla Biblioteca Nazionale di Roma: “L’Inferno di Pianosa”

  • 8 Aprile, 2016 in 10:49
    Permalink

    L’eco nazionale del libro in questione inciderà su qualche coscienza?
    Speriamo di sì, nell’interesse di tutti, al fine di riappropriarsi della fiducia nei valori reggenti la democrazia, primi fra tutti la certezza del diritto e l’efficienza assoluta negli equilibri di giustizia la cui trasparenza non può essere oscurata da nessuno, alla base o ai vertici.
    Auguri all’autore, a cui va tutto il sostegno dei concittadini in questa sua battaglia di riscatto dopo tanto dolore e sfinimento. Ciao Enzo!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: